Mugnano, la polizia “ruba” l’auto rubata dai ladri e arresta due pregiudicati

Mugnano, la polizia “ruba” l’auto rubata dai ladri e arresta due pregiudicati

Questo l’escamotage usato dagli agenti per scoprire chi c’era dietro la richiesta di 700euro per il “cavallo di ritorno” MUGNANO – Un


Questo l’escamotage usato dagli agenti per scoprire chi c’era dietro la richiesta di 700euro per il “cavallo di ritorno”

MUGNANO – Un agente libero dal servizio ha notato ieri in via Martiri d’Ungheria a Mugnano  un’auto con evidenti segni di effrazione. L’agente insospettito anche dall’atteggiamento di due uomini che erano nelle vicinanze del veicolo, ha avvisato la centrale per effettuare un controllo sulla targa dell’auto. Una volta ricevuta conferma che la macchina fosse stata rubata, il poliziotto è entrato nella Fiat Punto e lontano dagli sguardi dei sospetti, l’ha spostata.

Sul posto sono poi arrivati i rinforzi che hanno seguito l’evolversi della situazione. I malviventi che avevano appuntamento per la riconsegna dell’auto con la tecnica del “cavallo di ritorno”, quando si sono avvicinati al luogo del parcheggio e non hanno più visto l’auto sono rimasti di stucco. Gli agenti, appostati nelle vicinanze, hanno potuto così individuare i responsabili, ed hanno arrestato P.A, di 36 anni, e A.R., di 48 anni, ambedue pregiudicati. Entrambi sono stati arrestati con l’accusa di estorsione in concorso.