Mugnano, manifesti del PD contro il sindaco Porcelli

Mugnano, manifesti del PD contro il sindaco Porcelli

Il capogruppo Sarnataro: «il suo un fallimento totale», la fascia tricolore: «questo è un attacco strumentale» MUGNANO – Affissi in città i


Il capogruppo Sarnataro: «il suo un fallimento totale», la fascia tricolore: «questo è un attacco strumentale»

MUGNANO – Affissi in città i manifesti del Pd che invocano le dimissioni del sindaco Giovanni Porcelli. L’attacco del centrosinistra all’esponente politico di analogo colore politico verte attorno a 5 punti: l’accusa di aver consentito a due sue collaboratrici di discriminare il bambino disabile della Sequino, senza intervenire in maniera decisa; il fallimento della società di gestione della municipalizzata Munianum creando disagi occupazionali ai 15 lavoratori; il commissariamento delle politiche sociali comunali, atto che metterà in difficoltà le fasce più deboli; il degrado delle strutture pubbliche e delle villette comunali; nessuna programmazione per il futuro dopo la raccolta differenziata, atto della precedente amministrazione.

 Il capogruppo del Pd Sarnataro ha spiegato l’esigenza politica del manifesto: «Spesso la nostra azione politica non arriva ai mugnanesi poiché tutto rimane tra i banchi del consiglio comunale. Vogliamo affermare alla cittadinanza che non siamo complici di questa amministrazione». Porcelli pubblicamente si è difeso dalle accuse respingendo al mittente qualsiasi responsabilità «L’opposizione non sa a cosa appellarsi. I loro attacchi sono di natura strumentale».