Sito di compostaggio a Melito, anche i cittadini si ribellano: “No a decisioni dall’alto”

Sito di compostaggio a Melito, anche i cittadini si ribellano: “No a decisioni dall’alto”

I comitati civici e ambientalisti si oppongono alla costruzione dell’impianto. Si pensa ad un’alternativa   MELITO – Diversi i comitati presenti nell’aula consiliare


I comitati civici e ambientalisti si oppongono alla costruzione dell’impianto. Si pensa ad un’alternativa

 

MELITO – Diversi i comitati presenti nell’aula consiliare melitese per assistere al consiglio comunale monotematico sul sito di Scampia (leggi il nostro articolo sul consiglio).

Per l’associazione “Napoli l’Altra’’ «la decisione di costruire in Viale della Resistenza un impianto di compostaggio così come progettato, è una sopraffazione enorme dal punto di vista istituzionale operato dal Comune di Napoli. L’VIII Municipalità unitamente ai Comuni di Mugnano e Melito devono opporsi con un atto dirompente così come hanno fatto con questo consiglio allargato si prosegua su questa strada».

Il Comitato Parco dei Ciliegi di Via Fratelli Cervi di Scampia è dubbioso. «Per quanto riguarda la raccolta differenziata della città di Napoli abbiamo sentito questa sera che il peso non graverà solamente su una parte della città ma ci sarà una equa redistribuzione. Se così fosse saremmo soddisfatti. Ma sarà realmente così?».

 «Ci riserviamo un giudizio più approfondito dopo aver constatato le evoluzioni della faccenda. Sicuramente non è opportuno cadere in facili qualunquismi di cui spesso anche i cittadini sono accusati. La domanda è: si è detto di no al sito. Ma l’alternativa?» si chiedono i membri melitesi e giuglianesi del Comitato “No Inceneritore’’.

Anche i vari gruppi politici di Melito, Mugnano e dell’VIII Municipalità dichiarano  all’unisono « l’intenzione di opporsi con ogni mezzo alla costruzione di un sito di compostaggio a ridosso di tante abitazioni. Questa battaglia va condotta in maniera continuativa».

Ma c’è anche chi, tra i cittadini presenti, è favorevole all’impianto di Viale della Resistenza. «Io sono d’accordo perché il nuovo sito sorga. Perché diciamo sempre no a tutto? Nelle altre nazioni gli impianti di compostaggio sono stati costruiti e funzionano bene».

«Il progetto così com’è non va, perciò siamo contrari attendiamo comunque di capirne di più.» ribattono i sindaci di Melito e Mugnano ed il presidente dell’VIII Municipalità di Napoli.