Sotto attacco i collaboratori del sindaco di Marano. Bertini: “Sono abusivi”

Sotto attacco i collaboratori del sindaco di Marano. Bertini: “Sono abusivi”

I consiglieri de L’altra Marano annunciano che da oggi si insedieranno anche loro nelle stanze del Comune come volontari MARANO – Continua la


I consiglieri de L’altra Marano annunciano che da oggi si insedieranno anche loro nelle stanze del Comune come volontari

MARANO – Continua la polemica sui collaboratori del primo cittadino Angelo Liccardo, ancora privi di un regolare contratto. Ieri mattina il capo gruppo de L’Altra Marano Mauro Bertini ha protocollato al neo segretario generale del Comune, Brunella Asfaldo, una richiesta di chiarimento sul ruolo ricoperto dai quattro staffisti presso l’Ente.

Secondo l’esponente dell’opposizione i quattro collaboratori ricoprono al Comune vere e proprie funzioni di staff, avendo a disposizione scrivanie e computer, accogliendo i cittadini e avendo accesso alle carte dell’Ente, senza però avere alcun tipo di contratto. Per l’ex sindaco, insomma, la posizione dei cosiddetti staffisti è a tutti gli effetti abusiva e quindi penalmente perseguibile.

resizeIl consigliere Mauro Bertini aveva già chiesto chiarimenti in merito durante l’ultima seduta consiliare, tenutasi qualche giorno fa. In quell’occasione il sindaco Angelo Liccardo chiarì la posizione dei suoi collaboratori, definendoli dei «semplici volontari» e sottolineando la totale legalità della loro presenza presso l’Ente. Sulla base di questa risposta i consiglieri de L’Altra Marano hanno comunicato, dal loro blog, che da oggi «si insedieranno a giorni alterni nelle stanze del Comune, contando di trovare qualche scrivania libera e qualche computer disponibile».