Addobbi low cost ma case in fiamme. Nel mirino le luci cinesi

Addobbi low cost ma case in fiamme. Nel mirino le luci cinesi

I decori luminosi sarebbero i responsabili di molti incendi scoppiati nelle abitazioni giuglianesi. L’ultimo episiodio sabato scorso a Via Frezza GIUGLIANO –


I decori luminosi sarebbero i responsabili di molti incendi scoppiati nelle abitazioni giuglianesi. L’ultimo episiodio sabato scorso a Via Frezza

GIUGLIANO – Da alcuni anni stanno inondando il mercato natalizio grazie ai prezzi bassi. In tempi di crisi si può comprare e addobbare un albero di Natale con poche decine di euro. Ma fate attenzione: potreste ritrovarvi un killer nel salotto di casa.  Sono stati segnalati nell’ultima settimana a Giugliano diversi casi di incendio provocati dai decori luminosi made in china. Come accaduto sabato scorso in un’abitazione di Via Frezza a causa di un cortocircuito. Danni ingenti e mobili in fiamme. E per fortuna nessun danno a persone.

Dopo la catena di incidenti susseguitasi negli ultimi 10 giorni, è caccia all’addobbo responsabile. Nel mirino sono finite proprio le luci a led di produzione cinese usate per addobbare gli alberi di molte abitazioni giuglianesi. Si ritrovano sugli scaffali di tanti negozi di rivendita e sulle bancarelle. Ma molti modelli sono fuori-legge e non rispettano le condizioni di sicurezza fissate dalla normativa europea. Alternativa? Meglio un Natale meno luminoso, ma con case al sicuro. Spegnere le luci quando si è fuori casa o durante la notte potrebbe rivelarsi il rimedio migliore per non avere brutte sorprese.