Terremoto: trema tutto l’hinterland. Panico in strada. Il racconto della gente

Terremoto: trema tutto l’hinterland. Panico in strada. Il racconto della gente

Epicentro tra Piedimonte Matese e San Potito Sannitico. Decine di telefonate d’allarme ai vigili del fuoco HINTERLAND – Avvertite due scosse di terremoto in


Epicentro tra Piedimonte Matese e San Potito Sannitico. Decine di telefonate d’allarme ai vigili del fuoco

HINTERLAND – Avvertite due scosse di terremoto in tutta l’area nord di Napoli e nell’agro aversano fra le 18 e 05 e le 18 e 06. La più forte, la seconda, di magnitudo 4,9 con epicentro a San Potito Sannitico. Molte persone si sono riversate in strada allarmate dalla scossa.

Non risultano al momento danni alle strutture e alle cose. Agitazione fra la gente. Decine di telefonate d’allarme ai vigili del fuoco. Per ora non sono segnalati danni a persone.

terremoto2L’epicentro del sisma è stato individuato nel Matese, lungo il confine fra il Molise e la Campania, ma si attendono le conferme dell’istituto nazionale di geosifica e vulcanologia. Certo è che il terremoto è stato avvertito nella Provincia di Caserta, a Napoli, nel Sannio e a Isernia. Probabilmente la scossa segue allo sciame sismico registrato stamattina a Benevento. L’ipocentro è stato individuato fra gli 11 e i 25 km di profondità sotto la superficie della crosta terrestre.

Francesco Russo Presidente dei Geologi di Caserta non si pronuncia su eventuali scosse di assestamento che potrebbero verificarsi. “Difficile dirlo – dichiara Russo – anche perchè non abbiamo ancora i dati certi sull’epicentro del sisma”.

Le testimonianze della gente: Ero in casa al terzo piano in via Pirozzi a Giugliano – dichiara Giovanna – ad un tratto ho avvertito come un giramento di testa poi però mi sono resa conto che invece si trattava di un terremoto. Mio marito ha preso in braccio mio figlio Antonio di 6 anni e siamo scesi in strada. E’ durato tutto pochi secondi ma è stato terribile.

“Abito al quarto piano in via Marchesella a Villaricca – spiega Claudio – ero al computer e ho visto davanti a me il lampadario oscillare, la sensazione che ho avvertito quando mi sono alzato è stata come se il pavimento mi fosse mancato da sotto ai piedi. Sono scappato giù, ero solo in casa, ma in strada con me si è riversata tutta la gente del condominio in cui vivo”.