Calvizzano partner Unicef: una pigotta adottata è una vita salvata

Calvizzano partner Unicef: una pigotta adottata è una vita salvata

La famosa bambola di pezza potrà essere acquistata nello stand Unicef allestito nel Mercatino di Natale aperto nella villetta Galiero   CALVIZZANO


La famosa bambola di pezza potrà essere acquistata nello stand Unicef allestito nel Mercatino di Natale aperto nella villetta Galiero

 

CALVIZZANO – Dopo la raccolta fondi a favore di TeleThon conclusasi il 14 dicembre scorso, l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Salatiello torna in piazza per la solidarietà, questa volta a favore dell’UNICEF, di cui è partner per aver aderito al programma “Città Amica delle bambine/bambini e degli adolescenti”. Su proposta dell’assessore alle Politiche Sociali dott. Cristofaro Agliata è stato adottato il progetto dei 9 passi per costruire una città a misura di bambino, in questo contesto si inquadra l’iniziativa ADOTTA UNA PIGOTTA.

Sarà possibile adottare la famosa bambola di pezza nello stand Unicef allestito nel Mercatino di Natale aperto fino al 6 gennaio, nella villetta Galiero. I fondi raccolti saranno devoluti all’UNICEF per finanziare i progetti per la prevenzione delle cause di mortalità infantile in varie parti del mondo.

Inoltre, oggi il Consiglio comunale approverà un progetto per concedere la cittadinanza onoraria a 20 bambini nati in Italia da genitori stranieri e residenti nel Comune di Calvizzano.

COMUNICATO STAMPA