Guadagnare meno per salvare il posto, i dipendenti di Auchan Giugliano accettano l’accordo

Guadagnare meno per salvare il posto, i dipendenti di Auchan Giugliano accettano l’accordo

In vigore i contratti di solidarietà per scongiurare licenziamenti o trasferimenti in altre sedi GIUGLIANO – Più ore di lavoro, meno soldi


In vigore i contratti di solidarietà per scongiurare licenziamenti o trasferimenti in altre sedi

GIUGLIANO – Più ore di lavoro, meno soldi guadagnati. Questo l’esito dell’accordo che i dipendenti del parco commerciale Auchan hanno accettato pur di salvaguardare i propri posti di lavoro. La multinazionale francese aveva già paventato l’incubo dei licenziamenti in altre sedi, in particolare a Mugnano, a Pompei e a via Argine a Napoli, dove l’accordo con le parti sindacali aveva anche scongiurato il trasferimento nelle sedi romane.

Per i dipendenti giuglianesi, quindi, da gennaio i turni potrebbero aumentare di una ora a settimana, per l’entrata in vigore del contratto di solidarietà (quindi meno soldi in busta paga) e addio ai permessi retribuiti maturati durante l’anno. Un sacrificio importante, che però in tempo di crisi permette quanto meno di salvare il posto degli oltre 300 dipendenti della struttura di Giugliano.