Il Napoli non riesce a vincere a Cagliari: 1-1 al Sant’Elia

Il Napoli non riesce a vincere a Cagliari: 1-1 al Sant’Elia

Macroscopico errore di Maggio sul gol del vantaggio cagliaritano di Nenè. Pareggia Higuain su rigore   CAGLIARI – Un Napoli senza mordente

@Armando Di Nardo

Macroscopico errore di Maggio sul gol del vantaggio cagliaritano di Nenè. Pareggia Higuain su rigore

 

CAGLIARI – Un Napoli senza mordente non passa a Cagliari e vede sfumare l’occasione dell’aggancio alla Roma al secondo posto. La squadra di Benitez entra in campo compassata e la maggiore aggressività del Cagliari sposta l’equilibrio della gara dalla parte dei sardi.

Al 9′ Maggio valuta male la traiettoria del pallone e permette ad Astori di involarsi verso la porta, il difensore serve Nenè in mezzo all’area che insacca alle spalle di un incolpevole Reina.

Dopo lo schiaffo il Napoli sembra reagire e al 15esimo ha subito l’occasione per il pari ma Higuain servito in area da Callejon, colpisce male il pallone facilitando l’intervento di Avramov. Il 20esimo però è il minuto buono: affondo sulla sinistra di Insigne che serve in area Pandev, il macedone si gira in area ma viene atterrato da Astori, calcio di rigore netto. Dal dischetto Higuain spiazza Avramov.

Dopo il pareggio il Napoli ritorna a giocare a sprazzi creando solo un paio di mischie in area del Cagliari non concretizzate dagli avanti azzurri. Subito prima dell’intervallo Reina è costretto a lasciare il campo a Rafael per il riacutizzarsi del problema muscolare che lo ha tenuto fermo per 2 settimane.

Nel secondo tempo il Napoli non riesce, come nel primo, a dare ritmo alla partita. Troppo lenta la manovra azzurra. Benitez ci prova inserendo Mertens al posto di Insigne, ma neanche il belga riesce ad incidere più di tanto. Al 74esimo gol annullato al Napoli:  Callejòn si inventa un tiro al volo fantastico dal limite dell’area, sulla traiettoria il guardalinee vede un tocco in fuorigioco di Pandev. Molto dubbio.

Nel Napoli entra anche Zapata al posto di Pandev ma succede poco fino alla fine. Dall’altra parte Rafael non si sporca neanche i guantoni. La partita termina in parità. Il Napoli “dona” un Natale con l’amaro in bocca ai suoi tifosi. Un solo punto a Cagliari senz’altro non è un risultato positivo. Gli azzurri possono recriminare per il gol annullato a Callejòn, non per la prestazione, scialba e compassata.