Melito, l’istituto “J.J. Rosseau” porta in scena Dickens

Melito, l’istituto “J.J. Rosseau” porta in scena Dickens

I bambini, protagonisti del romanzo ottocentesco “Canto di Natale” MELITO – Recitare il celeberrimo “Canto di Natale’’ dello scrittore Charles Dickens per


I bambini, protagonisti del romanzo ottocentesco “Canto di Natale”

MELITO – Recitare il celeberrimo “Canto di Natale’’ dello scrittore Charles Dickens per porre un’attenzione particolare alle dinamiche sociali e dell’infanzia.

E’ stato questo l’obiettivo precipuo che i docenti ed i bambini della Scuola primaria J.J. Rouesseau di Melito hanno voluto perseguire esibendosi al Nuovo Teatro Sanità di Napoli.

I protagonisti della recita, sono stati appunto i più piccoli, (dalla I alla V classe elementare della sezione A), diretti dalla collaboratrice scolastica Anna Cafiero. Recitazione, canti, balli ed anche esibizioni musicali hanno avvolto tutti nell’atmosfera del Natale oramai alle porte.

I bambini, hanno riproposto la trama del romanzo fantastico pubblicato la prima volta nel 1843.

All’arcigno signor Scrooge, avido e avvezzo a bistrattare i suoi collaboratori, tanto insensibile e col cuore indurito dall’asprezza degli anni trascorsi in solitudine, farà visita lo spirito del Natale, passato, presente e futuro, tormentandolo, fino a che l’uomo non maturerà un ravvedimento, ritrovando la gioia che solo questa festa sa infondere nei cuori della gente.

Il senso del Natale perduto e ritrovato è il simbolo dell’amore appannato, dell’entusiasmo che non c’è più, dello smarrimento nel non capire ciò che sono le priorità nella vita, in cui spesso gli adulti incorrono per le troppe distrazioni che incontrano sul loro percorso, per pigrizia, per stanchezza, perché non ascoltano più la voce delle loro emozioni. A vedere e sentire questi quaranta piccoli attori in scena non si può non emozionarsi e ritrovare quel senso di piena gioia nei loro occhi lucidi e nelle loro voci tremolanti, ma sicure.

«E’ doveroso ringraziare, oltre a tutti il corpo docenti del “J.J. Rosseau’’, anche il Teatro Nuovo Sanità ed il direttore artistico Mario Gelardi che ha mostrato grande interesse e disponibilità per la messinscena dello spettacolo Quest’esperienza, che ha regalato un ricordo ai più piccoli e un’emozione ai più grandi, speriamo sia solo la prima di tante a seguire per l’Istituto J.J.Rousseau e con l’augurio di poter “recensire” un domani ad uno ad uno ogni bambino che oggi è stato protagonista sul palco, riconosciamo che la scuola ha sempre il dovere e il diritto di insegnare ed educare al sogno» dichiarano gli organizzatori dell’evento.