Mugnano, cucciolo di tigre tenuto in gabbia in un casolare

Mugnano, cucciolo di tigre tenuto in gabbia in un casolare

Il ritrovamento da parte della Polizia che investigava su traffico di armi, l’animale è stato affidato ai veterinari dell’ASL MUGNANO – Tenevano


Il ritrovamento da parte della Polizia che investigava su traffico di armi, l’animale è stato affidato ai veterinari dell’ASL

MUGNANO – Tenevano una giovane tigre in gabbia, i proprietari di un casolare nelle campagne di Mugnano. A fare la scoperta gli agenti del commissariato di Scampia, impegnati ad investigare in zona su traffico di armi, per altro non ancora ritrovate.

L’esemplare è un cucciolo di 5 mesi, secondo la versione rilasciata dal titolare dell’azienda agricola – risultato incensurato e non legato a sodalizi criminali – si aggirava nelle campagne circostanti ed è stato messo in gabbia in attesa di poterlo vendere a qualcuno interessato, presumibilmente un circo.

La prigionia fortunatamente non ha creato danni alla tigre, che è in ottima salute ed è stata affidata ai veterinari dell’ASL di competenza, presso una struttura specializzata.