Mugnano, in consiglio si parla di debiti fuori bilancio: 3 milioni per l’esproprio di via Aldo Moro

Mugnano, in consiglio si parla di debiti fuori bilancio: 3 milioni per l’esproprio di via Aldo Moro

Il sindaco Porcelli: «abbiamo dilazionato il pagamento», Sarnataro (PD): «scontiamo errori di questa e delle precedenti amministrazioni» MUGNANO – Oggi a mezzogiorno


Il sindaco Porcelli: «abbiamo dilazionato il pagamento», Sarnataro (PD): «scontiamo errori di questa e delle precedenti amministrazioni»

MUGNANO – Oggi a mezzogiorno si riunirà il consiglio comunale per il rendiconto: tre milioni di euro di debito fuori bilancio da approvare. Il Comune di Mugnano è stato condannato dalla Corte di Cassazione. Circa 15 anni fa, fu condotto un esproprio dal Comune per permettere a delle cooperative di costruire delle abitazioni a basso costo in via Aldo Moro. I proprietari dei terreni fecero causa all’ente contestando il basso valore dell’esproprio, vincendo in tutti e tre gradi di giudizio. Oggi i proprietari dei terreni devono essere risarciti di 3 milioni di euro.

L’amministrazione pagherà in tre anni le spettanze al tribunale e contemporaneamente chiederà il risarcimento ai costruttori. Proprio sull’effettivo recupero delle somme sono stati espressi dei dubbi dai Revisori dei Conti. Cifre così importanti iscritte al bilancio potrebbero riproporsi aumentate vista l’incerta riscossione. Senza contare l’indebitamento che peserà fino alla scadenza dell’attuale amministrazione.

«Nessuno ci dà la certezza di recuperare le cifre. Quest’azione di recupero è come le procedure delle tasse – ha affermato il sindaco Giovanni Porcelli – Con riferimento a questa sentenza ho chiesto all’avvocatura del Comune di fare una relazione dettagliata, forse i revisori hanno preso un abbaglio. Non possono sindacare la legittimità del debito. Non ci siamo affidati all’avvocato di paese ma al docente Severino Nappi. Noi abbiamo anticipato le somme, dilazionandole».

«Si è sbagliato fino ad oggi a presentare continui ricorsi sperando di non pagare. Porcelli è stato anche assessore al Bilancio della scorsa amministrazione. Oggi è un nodo che viene al pettine, i prossimi bilanci pagheranno il debito di quest’amministrazione e delle precedenti. Ci sono gli ex proprietari che hanno venduto, il terzo che ha acquistato in buona fede non deve dar conto a nessuno» dichiara il capogruppo del Pd Luigi Sarnatoro.