Mugnano, via Magellano: oggi la consegna della petizione contro gli sversamenti abusivi

Mugnano, via Magellano: oggi la consegna della petizione contro gli sversamenti abusivi

La petizione è stata avviata da un gruppo di giovani residenti MUGNANO – Raccolte 350 firme dai cittadini di via Magellano per


raccolta firme dei residenti

La petizione è stata avviata da un gruppo di giovani residenti

MUGNANO – Raccolte 350 firme dai cittadini di via Magellano per denunciare gli scarichi abusivi. La strada da mesi è vittima di costante sversamento, dai rifiuti urbani ai sospetti di amianto. Tra qualche ora i promotori della petizione consegneranno le proprie richieste all’amministrazione: identificazione e smaltimento dei rifiuti abbandonati, installazione di telecamere per punire i trasgressori, disinfestazione e derattizzazione della zona, attuazione di un piano anti-randagismo per evitare attacchi ai cittadini e agli animali domestici.

«La raccolta firme è nata a novembre per denunciare le nostre problematiche. Il Comune deve farci capire la natura dei rifiuti della zona, noi sospettiamo che ci sia amianto – ha dichiarato Guido Mauriello, promotore della petizione insieme ad altri giovani – Ora la normativa concede tutti gli strumenti per punire gli sversamenti illeciti. Se l’amministrazione non terrà conto delle nostre richieste, siamo pronti a scendere in piazza».

La prima richiesta di intervento per via Magellano fu protocollata il 12 aprile, periodo in cui già si denunciava da parte degli stessi attivisti una situazione ambientale preoccupante. L’amministrazione risolse il problema immediatamente ma senza la vigilanza del luogo, le condizioni critiche si ripresentarono già tre mesi dopo.