Musica, Antonio Pirozzi vince “Area Sanremo” e sogna il palco dell’Ariston

Musica, Antonio Pirozzi vince “Area Sanremo” e sogna il palco dell’Ariston

Il giovane cantautore giuglianese è stato premiato da una giuria composta fra gli altri da Ron e Omar Pedrini. Ma tutto è


Il giovane cantautore giuglianese è stato premiato da una giuria composta fra gli altri da Ron e Omar Pedrini. Ma tutto è cominciato a 4 anni con lo zecchino d’oro

GIUGLIANO – “Solo un attimo” è il titolo del brano con cui, lo scorso 11 dicembre, il cantautore giuglianese Antonio Pirozzi ha vinto il prestigioso concorso “Area Sanremo” 2013.

Partito ad ottobre con le audizioni, davanti ad una commissione di valutazione composta da Ron, Omar Pedrini, Dargen D’Amico, Andrea Mirò e Federico Poggipollini, il 26enne ha avuto accesso, insieme ad altri 39 artisti, alla finale tenutasi il 12 dicembre presso il Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo durante la quale sono stati proclamati 8 vincitori, che hanno avuto la possibilità di esibirsi davanti alla commissione artistica della Rai, presieduta da Mauro Pagani.

“L’amore per la musica è nata da piccolissimo, avevo 4 anni quando partecipai allo Zecchino d’Oro. Ho poi continuato a coltivare questa mia passione studiando pianoforte e canto”, racconta il giovane cantante napoletano, il quale, animato dal suo indiscusso talento e tanta voglia di mettersi in gioco, ha poi preso parte, nel corso degli anni, a diversi concorsi.antonio pirozzi2

“Nel 2007 sono stato uno dei finalisti del premio Mia Martini, partecipando con un inedito scritto da Michele Stile ma non ero ancora cantautore”, aggiunge Antonio.

Successivamente, proprio il desiderio di diventare un cantautore lo ha spinto a scrivere ed autoprodurre un disco, con l’aiuto di Emanuele Nerino, intitolato “La mia fine del mondo”. Quest’ultimo è anche il titolo del brano con il quale nel 2012 è arrivato in finale sempre ad Area Sanremo, classificandosi tra i 40 finalisti.

Quest’anno la rivincita e la vittoria, che gli hanno permesso di esibirsi davanti all’autorevole giuria. Un piccolo passo per un grande talento che ora ha come sogno, quello di poter esibirsi sul  palco dell’Ariston con un suo inedito.