Talenti Latenti, oggi i ragazzi dell’Itis Galvani si esibiscono al Ministero

Talenti Latenti, oggi i ragazzi dell’Itis Galvani si esibiscono al Ministero

Il gruppo rap formato dai ragazzi dell’istituto superiore giuglianese, sono stati scoperti dal Ministro dell’Istruzione ed invitati a Roma   GIUGLIANO –


Il gruppo rap formato dai ragazzi dell’istituto superiore giuglianese, sono stati scoperti dal Ministro dell’Istruzione ed invitati a Roma

 

GIUGLIANO – E’  tra i banchi di scuola che si forma un nuovo gruppo musicale, “Talenti Latenti”,  una band di giovani studenti dell’Itis Galvani di Giugliano nato grazie ad un progetto mirato a valorizzare la legalità e a combattere la dispersione scolastica. La band è stata scoperta sul web dal Ministro Maria Chiara Carrozza, che ha dato incarico ai suoi collaboratori di contattare gli studenti. Un portavoce del Ministro si è messo in contatto col Dirigente Scolastico del Galvani, Dott. Giuseppe Pezza, ed ha invitato i ragazzi ad esibirsi, oggi alle ore 11 nella sala conferenze del MIUR, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, davanti al titolare del dicastero dell’istruzione. Per l’occasione gli studenti faranno ascoltare il brano “Il futuro siamo noi” che affronta il tema dell’inquinamento.

Gli studenti: Salvatore Aleandro, Andrea Ciardiello, Salvatore Aleandro, Angela Dubbio, Raffaele Izzo, Stefano Laino, Giò La Rocca, Giovanni Perrella, Tonya Scaglione e Carlo Sequino; sono stati aiutati dal loro professore di fisica Gino Magurno, in arte “l’Altroparlante” ed “Vox Populi” già collaboratore di Edoardo Bennato.

Il disco non è solo un prodotto discografico, ma un messaggio per tutti: giovani, genitori, adulti, politici, insegnanti. Un grido d’allarme, ma anche un inno alla vita e alla speranza, che parte proprio da una delle terre più discusse, a rischio e martoriate d’Italia. Le canzoni raccontano, col linguaggio diretto e ruvido tipico dell’hip-hop, il disagio nel quale gli adolescenti coltivano i loro sogni.

Ecco il video del brano che i ragazzi canteranno davanti al Ministro al Miur