Terra dei Fuochi, i militari sono pronti all’arrivo

Terra dei Fuochi, i militari sono pronti all’arrivo

L’annuncio è stato dato dal ministro dell’Ambiente Andrea Orlando HINTERLAND – Il dado è tratto: «I militari possono partire subito» questa la


ministro ambiente andrea orlando pronti all'arrivo

L’annuncio è stato dato dal ministro dell’Ambiente Andrea Orlando

HINTERLAND – Il dado è tratto: «I militari possono partire subito» questa la posizione del Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando. La terra dei fuochi sarà militarizzata, attraverso la creazione di zone di massima sorveglianza in cui i cittadini non potranno accedervi. Il detentore del dicastero ha tentato di rasserenare gli animi dei tanti attivisti contrari all’approdo delle forze armate e sul fondi per le bonifiche «Ascoltare istanze e indicazioni che possono ulteriormente migliorare il provvedimento. I soldi ci sono e credo sia necessario un coordinamento più efficace. Mi pare che il decreto individui le linee guida».

Restano molti dubbi sull’utilizzo dei militari, a fronte dei pochi rafforzamenti degli organici delle forze dell’ordine ordinarie come Polizia e Carabinieri. In passato questioni come la costruzione dell’inceneritore di Acerra e la creazione della discarica di Chiaiano, hanno sperimentato la contrapposizione accesa tra manifestanti e soldati, esasperando le tensioni da ambo i lati. La Terra dei Fuochi sarà considerata alla stregua di un qualsiasi fronte di guerra, nel quale si contrappone all’autoderminazione e alla trasparenza delle popolazioni indigene.