Arriva il nuovo Stadio San Paolo. 10mila stuzzicadenti per sognare lo scudetto

Arriva il nuovo Stadio San Paolo. 10mila stuzzicadenti per sognare lo scudetto

L’opera è del 16enne Pietro Avolio, grande tifoso degli azzurri. Il sogno ora è di rifare il Maschio Angioino o il Golfo


L’opera è del 16enne Pietro Avolio, grande tifoso degli azzurri. Il sogno ora è di rifare il Maschio Angioino o il Golfo di Napoli

 

GIUGLIANO – Uno stadio mignon per un grande sogno. Il San Paolo di Pietro Avolio, 16enne giuglianese con la passione per il Calcio Napoli, è un assemblaggio certosino di 10mila stuzzicadenti frutto della fantasia partenopea. Spalti in legno,  campo colorato, persino le piste di atletica leggera. In questo piccolo capolavoro di artiginato, si possono immaginare i gol di Higuain e Hamsik.

stadio san paolo2“L’idea mi e venuta perche quando mio padre era bambino costruì la Torre Eiffel con gli stuzzicadenti – racconta Pietro – e allora decisi di fare come mio padre. La prima cosa che mi è venuta in mente da costruire è stato lo Stadio San Paolo, perché amo troppo il Napoli”. Il lavoro per mettere su lo Stadio San Paolo è durato circa un mese. Giorno dopo giorno, stuzzicadente dopo stuzzicadente, la nuova arena del Calcio Napoli ha visto la luce.

Pietro è un grande appassionato degli azzurri. Il San Paolo in legno che ha fabbricato è stato affianco a lui anche nella sofferta partita di sabato pomeriggio contro il Chievo. “Ma seguo sempre la squadra, anche quando non va bene, come un vero tifoso deve fare. Una domenica o un sabato senza Napoli non ha senso”.

Progetti per il futuro? “Mi piacerebbe costruire il Maschio Angioino o addirittura il Golfo di Napoli”, racconta entusiasta il giovane artista “Ma non ho ancora deciso”. Su una cosa però Pietro sembra sicuro. Da grande vuole fare il giornalista sportivo. Per raccontare,  in carne e ossa, le imprese dei suoi benianimi alla radio o in tv.

stadio san paolo3