Energie rinnovabili, il Comune di Marano ottiene il finanziamento regionale

Energie rinnovabili, il Comune di Marano ottiene il finanziamento regionale

I fondi, pari a 676 mila euro, dovranno essere utilizzati per la riduzione di CO2, l’aumento del risparmio energetico e la produzione


I fondi, pari a 676 mila euro, dovranno essere utilizzati per la riduzione di CO2, l’aumento del risparmio energetico e la produzione di energia rinnovabile

MARANO – Energie eco-sostenibili, arriva l’ok della Regione. Il Comune di Marano, nell’ambito del protocollo d’intesa denominato “Patto dei sindaci”, è stato ammesso al finanziamento regionale, figurando al primo posto nella graduatoria stilata da palazzo Santa Lucia.

Il cosiddetto “Patto dei Sindaci” è un’iniziativa, lanciata dalla Commissione europea, per promuovere azioni concrete contro il cambiamento climatico e per favorire l’utilizzo di energia rinnovabile. I fondi Por-Fesr (Programma Operativo Regionale cofinanziato dal Fondo Eurepeo per lo sviluppo regionale) ottenuti dall’Ente, pari a 676 mila euro, dovranno quindi essere utilizzati esclusivamente per la riduzione, entro il 2020, delle emissioni di CO2, l’aumento del risparmio energetico e la produzione di energia rinnovabile.

Marano, ente capofila del progetto che vede coinvolti anche i comuni di Villaricca, Mugnano, Qualiano e Calvizzano, dovrà insomma gestire l’importante finanziamento e dare vita ad un apposito piano, a cui stanno già lavorando gli assessori Eliodoro Belmare (Energie rinnovabili), Giuseppina Pennino (Urbanistica) e lo stesso primo cittadino Angelo Liccardo.