Giugliano Calcio, pareggio e rammarico per l’occasione sprecata

Giugliano Calcio, pareggio e rammarico per l’occasione sprecata

I gialloblu perdono l’opportunità di portarsi a -5 dalla Frattese, sconfitta dalla Stasia BACOLI – Pareggio tutto sommato giusto tra due squadre


I gialloblu perdono l’opportunità di portarsi a -5 dalla Frattese, sconfitta dalla Stasia

BACOLI – Pareggio tutto sommato giusto tra due squadre che hanno rinunciato a giocare.La partita finisce 1-1, i gol di Liccardi per i tigrotti al 15’ e di Attore per gli ospiti al 70’. Nel continuo girovagare del Giugliano, stavolta si arriva addirittura al “Tony Chiovato” di Bacoli per la mancanza di servizi igienici, la partita è stata giocata a porte chiuse. E’ stato impedito così al caloroso tifo giuglianese, presente ovunque, di accompagnare i propri beniamini nell’ennesima battaglia di un campionato combattuto come quello d’Eccellenza.

Partita nervosa, combattuta soprattutto a centrocampo e con poche occasioni da gol. Alla prima vera chance per i tigrotti che arriva al 15’ Liccardi è molto bravo a capitalizzare al meglio e porta in vantaggio la sua nuova squadra. La prima frazione non offre grandi emozioni ed il Giugliano riesce ad arrivare al riposo con un vantaggio meritato. La ripresa vede gli ospiti carichi ed arrembanti ma la difesa giuglianese riesce a tenere a bada gli attaccanti del Miano dalla porta di Loffredo. Ma nei venticinque minuti finali gli ospiti alzano ulteriormente l’intensità fino ad impattare al 70’ con Attore. Dopo il pareggio le squadre manifestano una stanchezza inevitabile visto anche il nervosismo in campo. I ritmi calano vistosamente e si arriva cosi al triplice fischio dell’arbitro Russo. Molto rammarico fra le fila gialloblù per non aver portato a casa l’intera posta e non approfittando dello scivolone della Frattese in casa dello Stasia. Il Giugliano rimane cosi a meno sette dalla prima anche se c’è un intero girone di ritorno per le ambizioni promozione e soprattutto lo scontro diretto da giocare.

GIUGLIANO 1928 1-1 MIANO

GIUGLIANO 1928: Loffredo, D’Avino, De Gennaro, Costagliola (72’ Ibekwe), Caiazza, Cuomo, Maddalena, Moriello, V. Liccardi (65’ Arenella), Di Matteo, Cozzolino. A disposizione: Costigliola, Fiorillo, R. Esposito, Arietano, Ursomanno. Allenatore: Mazziotti.

MIANO: D’Andrea, Fiengo, Lombardi, Vitagliano, Masturzo, Pellecchia, Astro (46’ Mancini, 91’ Di Girolamo), Principe, Di Pietro (78’ Perinelli), C. Liccardi, Attore. A disposizione: Izzo, Donadono, A. Esposito. Allenatore: V. Esposito.

ARBITRO: Russo (Nola).

ASSISTENTI: De Girolamo (Avellino) e Del Papato (Nola).

RETI: 15’ V. Liccardi (G) ; 70’ Attore (M).

NOTE: gara giocata a porte chiuse ; angoli 6-2 ; espulso all’87’ per doppia ammonizione Fiengo (M) ; ammoniti Loffredo, V. Liccardi, Caiazza, Arenella (G), D’Andrea, Fiengo, Pellecchia, Mancini (M).