Il Mugnano City va ko con la Juve Pro Poggiomarino, fatale l’ultima parte di match

Il Mugnano City va ko con la Juve Pro Poggiomarino, fatale l’ultima parte di match

La squadra di mister Cipolletta perde sul campo neutro di Trentola Ducenta 2-0.  I mugnanesi sono chiamati a voltare subito pagina in


La squadra di mister Cipolletta perde sul campo neutro di Trentola Ducenta 2-0.  I mugnanesi sono chiamati a voltare subito pagina in vista del recupero infrasettimanale con il S. Vito Positano

 

TRENTOLA DUCENTA – Il Mugnano City cede alla Juve Pro Poggiomarino nella diciassettesima giornata del campionato di Promozione girone B. Una gara decisa negli ultimi quindici minuti da due reti che non rendono giustizia alla buona prestazione espressa dai mugnanesi soprattutto nella prima frazione.

Sul campo neutro di Trentola Ducenta, dove la squadra del presidente Canditone è stata ospitata in via straordinaria, grazie alla deroga concessa per giocare fuori provincia, le fasi iniziali del match sono di studio. La prima vera azione si registra al 15’ con il Poggiomarino che si rende pericoloso dalle parti di Castigli, bravo a neutralizzare l’offensiva.

Gli uomini di mister Cipolletta non stanno a guardare e provano a costruire diverse occasioni per andare in vantaggio. La prima chance ghiotta capita sui piedi di Verde, che dall’altezza del dischetto del rigore svirgola il pallone. Poco dopo, invece, sciupa Colesanti, facendosi ribattere il tiro dal portiere avversario all’interno dell’area. Il Mugnano City insiste nella propria manovra, sbagliando però in fase di rifinitura. Prima dell’intervallo, c’è comunque tempo per un altro sussulto con la bella punizione di Soumahoro che sfiora l’incrocio dei pali. Il Poggiomarino deve invece fare i conti con l’espulsione di Bianco per doppia ammonizione.

Nella ripresa, mister Cipolletta manda in campo Benedetto al posto di Coppola. In inferiorità numerica, gli ospiti cercano di contenere le sortite avversarie affidandosi alle ripartenze, mentre il Mugnano non riesce a trovare gli spazi per approfittarne e la partita si complica. Buonocore becca il secondo giallo ed è costretto a rientrare anzitempo negli spogliatoi.

In dieci contro dieci, il match sembra cristallizzarsi sullo 0-0, ma una punizione concessa dal direttore di gara, tra l’altro molto contestata in casa Mugnano, rompe gli equilibri. Sul punto di battuta, al limite dell’area, va Balzano, che con un pregevole sinistro a giro batte Castigli e sigla il vantaggio per il Poggiomarino. La gara si fa nervosa e Cipolletta perde per doppia ammonizione anche Chianese. Nel finale, con il Mugnano City alla disperata ricerca del pari, arriva il secondo goal del Poggiomarino che chiude definitivamente i conti. Castigli rinvia ma il suo tiro rimbalza sui piedi di Ike, che segna a porta ormai sguarnita.

Finisce 2-0 per il Poggiomarino, bravo a capitalizzare senza troppi sforzi. Per il Mugnano, invece, resta il rammarico per l’andamento del match, ancora una volta disputato lontano dal “Vallefuoco”. E con una classifica tutt’altro che tranquilla, la squadra deve ora chiamare a raccolta le energie fisiche e mentali in vista del recupero infrasettimanale contro il S Vito Positano.

MUGNANO CITY: Castigli, Buonocore, Pignatelli, Verde, Passariello, Buonanova, Feniello, Soumahoro(75’ Russo), Colesanti, Dario Chianese(80’ Grassi), Coppola(46’ Benedetto, sostituito al 66’ da Vallefuoco). A disposizione: Mango, Barbuto, Gaudino, Schiattarella. Allenatore: Cipolletta.

JUVE PRO POGGIOMARINO: Giugliano, Gravignoli, Bordone, Del Nunzio, Caraviello, D’Auria, Ambrosio(73’ Gaito), Bianco, Balzano, Cirillo(65’ Ike), Inserra(80’ D’Amora). A disposizione: Polverino, Robustelli, Trigliozzi. Allenatore: Buonaiuti.

RETI: Balzano (P), Ike (P).

NOTE: Espulsi Bianco(P), Buonocore(M), Chianese(M).