La dirigente Duraccio smentisce errori di calcolo: «La Tares non compete a me!»

La dirigente Duraccio smentisce errori di calcolo: «La Tares non compete a me!»

Il settore finanziario conferma la riduzione del 10%, Gerardo D’Alterio: «Per le fasce deboli aspettiamo il Ministero»   GIUGLIANO – Nessuna conferma


Il settore finanziario conferma la riduzione del 10%, Gerardo D’Alterio: «Per le fasce deboli aspettiamo il Ministero»

 

GIUGLIANO – Nessuna conferma sul presunto errore del dirigente all’ambiente Stefania Duraccio, riportato nel fine settimana dall’ex consigliere comunale Francesco Carlea attraverso il proprio profilo Facebook. Interpellata questa mattina dalla nostra redazione, la Duraccio ha dichiarato: «Escludo ogni possibile errore in tal senso, anche perchè della definizione delle quotes della Tares non sono responsabile».

Confermata invece – ma non ancora ufficializzata – la riduzione del 10% sull’imposta totale Tares ai cittadini. Le nuove detrazioni in materia di tariffa dovranno essere disposte dalla Ragioneria. E’ proprio il titolare dell’ufficio comunale Gerardo D’Alterio a chiarire: «Ci stiamo muovendo verso la riduzione del 10% per le quote ad ogni cittadino. In materia di detrazioni dell’imposta per le fasce deboli, dobbiamo aspettare il pronunciamento del Ministero».

Dopo le risposte di rito dei dirigenti del Comune di Giugliano, traspaiono delle indicazioni ancora vaghe. Comitati e cittadini mantengono ancora alta la tensione attorno alla situazione della tassa sui rifiuti. Si susseguono i pagamenti riguardantanti la percentuale relativa allo Stato. Gli attivisti hanno indetto una assemblea domenica scorsa per la manifestazione del prossimo 8 febbraio.