Melito, presentata bozza per registro unioni civili

Melito, presentata bozza per registro unioni civili

A farsi promotori dell’iniziativa, i consiglieri di maggioranza Marina Mastropasqua (Pd) e Raffaele Caiazza (Melito Adesso) MELITO – Una bozza di regolamento


A farsi promotori dell’iniziativa, i consiglieri di maggioranza Marina Mastropasqua (Pd) e Raffaele Caiazza (Melito Adesso)

MELITO – Una bozza di regolamento per le Unioni Civili trasmesso alle commissioni consiliari competenti e agli Assessorati Pari Opportunità e Affari Generali.

Ci provano i consiglieri comunali di maggioranza Marina Mastropasqua del Partito Democratico e Raffaele Caiazza di Melito Adesso ad istituire a Melito il registro delle Unioni Civili.

Certo, si è ancora in fase embrionale, ma l’idea c’è è concreta.

Lo confermano le parole degli stessi due membri dell’assise melitese.

«Sicuramente il Registro non va a colmare il vuoto normativo esistente sulle famiglie di fatto ma riteniamo che sia un segnale forte ed inequivocabile sulla volontà di vedere riconosciuti e tutelati i diritti di coloro che, per scelta o per necessità, convivono senza essere sposati». dichiara la democratica Marina Mastropasqua.

Le fa eco il capogruppo di MelitoAdesso Raffaele Caiazza: «Anche il nostro amato “Papa Francesco”, ha recentemente dichiarato: “ Chi sono io per giudicare un gay?”. Ebbene, io dico: “ Chi siamo noi amministratori per non contribuire a creare, nel nostro piccolo, condizioni di uguaglianza per tutti i nuclei familiari, siano essi basati sul matrimonio o su condizioni di fatto, senza distinguere tra sentimenti riconoscibili e non riconoscibili?»