Mugnano, dopo la debacle consiliare l’opposizione invoca: «Elezioni subito»

Mugnano, dopo la debacle consiliare l’opposizione invoca: «Elezioni subito»

Centrodestra, centrosinistra e movimenti tutti d’accordo nel costatare la fine dell’amministrazione Porcelli MUGNANO – Dopo l’ennesimo scivolone di ieri da parte dell’amministrazione,


opposizione dimissioni sindaco

Centrodestra, centrosinistra e movimenti tutti d’accordo nel costatare la fine dell’amministrazione Porcelli

MUGNANO – Dopo l’ennesimo scivolone di ieri da parte dell’amministrazione, le minoranze chiedono di far ritornare la parola alle urne. Le forze politiche antagoniste non sono entrate al momento dell’appello nominale, decisi a non essere la stampella del sindaco Giovann Porcelli. Nessuno provvedimento vitale sarebbe stato approvato nell’aula, solo la surroga della neo consigliera Giovanna Della Corte in quota Udc. Proprio su questo atto di normale amministrazione, 7 consiglieri dell’amministrazione non sono entrati in aula boicottando l’assise.

«La mancanza del numero legale usato per lotte di potere all’ interno della maggioranza dimostrano la necessità di essere uniti come cittadini per impedire che vengano fatti altri danni al nostro territorio. Subito alle elezioni! – dichiara Mauro Romualdo –  Si torni a discutere di politica e a cercare soluzioni amministrative adeguate alla criticità del momento. Si ricominci a scontrarsi sulle questioni territoriali e non sulle cariche e sulle appartenenze. »

Usa toni forti l’ex candidato sindaco del centrodestra Mario Mauriello: «E’ una guerra per bande tra due fronti contrapposti per un posto in giunta, a scombinare i piani sono state le dimissioni del consigliere Guarino, quindi nessuno scenario importante. Faranno riquadrare i conti a danno della città che attende provvedimenti ormai non più procrastinabili (PUC, insediamenti produttivi, strutture sportive e attenzione alle problematiche sociali) che come al solito saranno disattesi».

«Quest’assenza del numero legale in Consiglio Comunale, è il chiaro sintomo della fine della maggioranza politica che ha finora sorretto Porcelli. I problemi sul tavolo restano irrisolti per manifesta incapacità. Ora il Consiglio Comunale è totalmente inagibile, se ne prenda atto, e si vada al più presto a nuove elezioni» afferma il capogruppo del Pd Luigi Sarnataro

Affondo anche del Pdl «Sembra di vedere un film già proiettato: litigi continui, consiglieri che richiedono una poltrona e nonostante tutte le riunioni di maggioranza, arrivano in consiglio comunale divisi facendo mancare il numero legale per dare il loro segnale di forza. – denuncia Vincenzo Cardone –   Il sindaco deve prendere atto che non può continuare, non è riuscito ad ottenere nemmeno la surroga di un consigliere. Gli mancano i numeri e per dignità dovrebbe dimettersi.»

 Leggi anche resconto della giornata consiliare di ieri: https://www.ilmeridianonews.it/2014/01/mugnano-la-maggioranza-fa-saltare-il-consiglio-comunale-porcelli-vicino-alladdio/