Napoli, villaricchese alla sbarra per omicidio volontario di due giovani

Napoli, villaricchese alla sbarra per omicidio volontario di due giovani

Il 30enne Leonardo Mirti dovrà difendersi dall’accusa dopo i fatti dello scorso agosto NAPOLI – Rinviato a giudizio con l’accusa di omicidio


Il 30enne Leonardo Mirti dovrà difendersi dall’accusa dopo i fatti dello scorso agosto

NAPOLI – Rinviato a giudizio con l’accusa di omicidio volontario, il trentenne residente a Villaricca Leonardo Mirti ora è in attesa del processo. L’episodio incriminato risale al 10 agosto, quando uccise il 18enne Alessio Riccio e il 17enne Emanuele Scarallo in un inseguimento con la smart ad alta velocità. I due giovani furono sbalzati dal motorino in seguito all’urto ( Ecco l’articolo ).

L’uomo si giustificò sostenendo che i due fossero rapinatori in cerca del suo iPhone, e che l’incidente fosse dovuto alla fuga. Per gli inquirenti la mancanza di segni di frenata e le immagini di alcune telecamere rappresentano l’effettiva volontà di Mirti.

Ecco il video dell’incidente tratto da RepubblicaTV