Piano Sociale di Zona, la Regione decide il commissariamento per l’ambito N16

Piano Sociale di Zona, la Regione decide il commissariamento per l’ambito N16

Il provvedimento è stato notificato ieri ai comuni interessati. L’assessore alle politiche sociali di Villaricca Giovanni Granata: «Garantiremo per tutto il mese


qualiano, villaricca, mugnano, calvizzano, qualiano

Il provvedimento è stato notificato ieri ai comuni interessati. L’assessore alle politiche sociali di Villaricca Giovanni Granata: «Garantiremo per tutto il mese di gennaio i servizi assistenziali minimi»

 

HINTERLAND – Torna lo spettro ingombrante del commissariamento sull’ambito N16 per la mancata approvazione del Piano Sociale di Zona. La Regione Campania, infatti, ha approvato una nuova delibera di commissariamento, notificata nella giornata di ieri agli enti coinvolti: Calvizzano, Villaricca, Qualiano, Melito e Mugnano, comune capofila dell’ambito.

Un provvedimento che complica l’erogazione dei servizi assistenziali alle fasce più disagiate della popolazione e che arriva ad alcune settimane di distanza dalla revoca del precedente commissariamento disposto dal governatore Stefano Caldoro. Un dietrofront che sarebbe dovuto servire a trovare il placet sulla bozza di convenzione approntata dai vari enti, ed invece, ad emergere sono state le difficoltà legate alla posizione di Mugnano: «L’impasse dipende dal fatto che il comune di Mugnano non vuole più essere ente capofila dell’ambito N16 – ha precisato l’assessore alle Politiche Sociali di Villaricca Giovanni Granata – . Una gestione esterna, a mio avviso, non servirà a risolvere questo nodo cruciale, mentre l’ipotesi dello scorporamento delle politiche sociali paventata negli ultimi mesi rappresenterebbe una sconfitta».

In attesa delle evoluzioni della vicenda e della nomina del commissario, il comune di Villaricca fa sapere che garantirà comunque a gennaio i servizi sociali minimi, provvedendo all’assistenza domiciliare degli anziani non autosufficienti e dei disabili. «Un atto di responsabilità» per l’assessore Granata. Ma non si tratta dell’unica iniziativa adottata in favore dei cittadini, a vario titolo, più bisognosi. Sono in arrivo, infatti, anche misure di contrasto alla povertà, con piccoli sussidi da assegnare per una durata limitata ai villaricchesi più esposti al rischio di marginalità sociale. Il tutto mentre resta sospeso il destino dell’ambito N16.