Piano sociale di zona, nominato il commissario ad acta dell’ambito N16

Piano sociale di zona, nominato il commissario ad acta dell’ambito N16

La gestione dei servizi-socio assistenziali è stata affidata alla dottoressa Mirella Murolo. Piano al via entro 60 giorni   HINTERLAND – Nominato


La gestione dei servizi-socio assistenziali è stata affidata alla dottoressa Mirella Murolo. Piano al via entro 60 giorni

 

HINTERLAND – Nominato il commissario ad acta per la gestione delle politiche sociali dell’ambito N16, comprendente i comuni di Mugnano, Melito, Qualiano, Calvizzano e Villaricca. A garantire i servizi assistenziali in favore delle fasce più disagiate sarà la dottoressa Mirella Murolo, incaricata dalla regione Campania di rimettere in moto le attività del Piano sociale di zona entro 60 giorni.

Nel decreto pubblicato sul Burc il 25 gennaio, sono sancite le direttive da seguire per i vari comuni dell’ambito N16. Gli enti dovranno accollarsi l’indennità spettante al neo commissario e tutte le spese necessarie per il corretto adempimento dei servizi. Nelle ultime settimane, alcuni Comuni si erano già organizzati per garantire fino al 31 gennaio prestazioni a beneficio delle categorie più svantaggiate, tra cui disabili, anziani e bambini.

Servizi indispensabili che sembravano compromessi nei mesi scorsi, all’indomani del mancato accordo sul Piano sociale tra gli enti appartenenti all’ambito. Ad accentuare le distanze, la diatriba tra Mugnano, ente capofila, e quello di Calvizzano, che aveva definito “accentratrice” la gestione mugnanese. Divergenze e dissidi sfociati poi nel commissariamento dell’ambito N16 disposto dal governatore regionale Caldoro. Una decisione inevitabile, ma che si spera possa ora rimettere in sesto un settore cruciale come quello assistenziale.