Qualiano, due bimbe disabili senza sussidio. L’appello di mamma Vittoria: “Il Comune mi aiuti”

Qualiano, due bimbe disabili senza sussidio. L’appello di mamma Vittoria: “Il Comune mi aiuti”

Michela e Carmen sono state adottate dalla sorella della madre naturale. Ma i genitori adottivi sono disoccupati. In 8 anni l’assegno di


Michela e Carmen sono state adottate dalla sorella della madre naturale. Ma i genitori adottivi sono disoccupati. In 8 anni l’assegno di affido richiesto è arrivato solo 3 volte. 13 le famiglie nella stessa situazione

 

QUALIANO – Michela e Carmen sono due bambine di 11 e 12 anni. A tenerle unite non è solo il legame di sangue, ma anche il loro destino, reso migliore e pieno di speranza dalla zia che le ha adottate sin da piccole. La signora Vittoria, infatti, nel 2002 ha accolto nella sua vita le figlie di sua sorella, affetta da un grave ritardo mentale, ottenendo nel 2003 l’affidamento definitivo. Da quel momento la sua vita è cambiata, si è ritrovata ad essere mamma di 4 bambini e a dover lavorare, insieme al marito, per rendere la sua famiglia felice e serena.

“Ho preso in affidamento le bambine perchè non potevo accettare di farle crescere in una casa famiglia, le volevo con me e non ho mai pensato ai “vantaggi economici” che avrei potuto ottenere dall’affidamento”, afferma la mamma con le lacrime agli occhi. Secondo la legge sull’affidamento familiare, infatti, i genitori affidatari hanno diritto a un contributo economico e a specifiche coperture assicurative per coprire le spese del mantenimento del minore. “Nei primi anni di affidamento non ho mai fatto domanda per poter ricevere l’assegno per l’affido, poi ho deciso di far valere un mio diritto e di prendermi quello che spettava alle mie bambine, ma per 8 anni non ho percepito nulla”.

Più volte Vittoria si è rivolta al Comune di Qualiano per ricevere l’aiuto economico di cui tanto avrebbe bisogno. Senza lavoro, sia lei che il marito, si vede travolta dai problemi e dalle spese quotidiane, che sono aumentate con la crescita delle bambine e per i problemi che segnano le due sorelline. Sono infatti entrambe affette da disturbi del linguaggio, dell’apprendimento e del comportamento, e per via di queste patologie gli sono stati riconosciuti i diritti previsti dalla legge 104 sull’accompagnamento dei disabili.

“Il Comune di Qualiano mi ha rilasciato un solo assegno dopo 8 anni, poi il nulla. Mi hanno detto di rivolgermi al Comune di Mugnuano”, aggiunge Vittoria. Sembrerebbe infatti che le politiche sociali non siano più di competenza del Comune di Qualiano ma commissariate a quello di Mugnano, dal quale la donna ha ricevuto solo due assegni da 700 euro per poi essere ignorata anche da quest’ultimo. Nella stessa situazione si trovano altre 13 famiglie di Qualiano.

“Datemi almeno I soldi dell’affidamento familiare  così li utilizzo per pagare il servizio trasporto alle mie figlie”, continua arrabbiata. Mamma Vittoria ripete più volte di vivere una situazione di abbandono da parte delle istituzioni ma anche da parte del Comune di appartenenza .“Mi rivolgo al Sindaco De Luca, all’assessore Odierno e alle istituzioni in generale, pretendo che il mio diritto venga riconosciuto, voglio spiegazioni dettagliate da chi è di competenza”.