Qualiano, si ferma il trasporto disabili. Riprenderà grazie al passaggio di ditta

Qualiano, si ferma il trasporto disabili. Riprenderà grazie al passaggio di ditta

Ancora disagi per molte mamme di bimbi portatori di handicap. Aperte in questi giorni le buste per l’aggiudicazione del nuovo appalto. Polemico


Ancora disagi per molte mamme di bimbi portatori di handicap. Aperte in questi giorni le buste per l’aggiudicazione del nuovo appalto. Polemico Onofaro: “Ragazzi lasciati a se stessi”

QUALIANO – Nuovamente sospeso il servizio trasporto disabili al Comune di Qualiano, tra le lamentele e  disagi di decine di mamme che ogni giorno affrontano con coraggio non solo la disabilità dei loro figli ma anche il mancato aiuto da parte delle istituzioni.

Il servizio pubblico avrebbe dovuto riprendere la sua normale attività, interrotta in vista delle festività natalizie, il 7 gennaio scorso ma non è stato così. Alla base della sospensione c’è l’assegnazione di una nuova gara di appalto che vede l’affidamento del servizio passare dalle mani della INIBUS ad una nuova società. Il bando è scaduto pochi giorni fa, e  tutto l’iter di assegnazione si è concluso in questi giorni con l’apertura di buste nelle quali erano indicati i nomi delle società che hanno concorso all’assegnazione.

Intanto cresce l’apprensione di alcune mamme, le quali rivendicano un servizio che per diritto dovrebbe essere garantito ai propri figli e che purtroppo risulta essere ancora sospeso.  Daniela è una di queste. Stamattina, come avvenuto scorso luglio e a dicembre, si presenterà al Comune di Qualiano per protestare contro l’ingiusta sospensione.

onofaro“Qualche giorno fa ho parlato con l’assessore Francesco Odierno, il quale mi ha detto che il 20 dicembre avrebbero sospeso il servizio fino al 7 gennaio”, questo quanto affermato da mamma Daniela, madre di una bambina di otto anni affetta da un ritardo mentale, che sprovvista di patente di guida è costretta a far fronte a questo disagio usufruendo dei mezzi pubblici per raggiungere il centro di riabilitazione CFM di Marano.  “Insieme ad altre mamme, mi sono presentata più volte al Comune in questi mesi per denunciare l’inefficiente funzionamento di tale servizio, per noi di fondamentale importanza, senza ottenere nessun risultato. Il sindaco De Luca ci ha fatto sapere che era impegnato nel consiglio comunale e non poteva riceverci”, aggiunge delusa e amareggiata Daniela.

Lamentele e delusione anche sui social network. E’ Salvatore Onofaro a scrivere sulla sua pagina facebook del “nuovo blocco del servizio disabili” a seguito delle lamentele che gli sono pervenute da diversi utenti. “Spesso questi ragazzi sono lasciati a se stessi, un solo giorno di mancata terapia può compromettere tutto il percorso di cura e riabilitazione di cui hanno costantemente bisogno”, afferma preoccupato l’ex sindaco di Qualiano. Intanto l’assessore ai trasporti Francesco Odierno fa sapere che verrà fatta una rigida selezione delle famiglie più disagiate che potranno usufruire di tale servizio.