Rapinano il Banco di Napoli, arrestati tre giuglianesi a Somma Vesuviana

Rapinano il Banco di Napoli, arrestati tre giuglianesi a Somma Vesuviana

I malviventi hanno colpito il direttore alla testa col calcio della pistola. Sono stati poi bloccati dai Carabinieri all’esterno della filiale SOMMA


I malviventi hanno colpito il direttore alla testa col calcio della pistola. Sono stati poi bloccati dai Carabinieri all’esterno della filiale

SOMMA VESUVIANA – Erano da poco passate le 15 quando tre uomini a volto coperto sono entrati all’interno del Banco di Napoli di Somma Vesuviana eludendo i controlli di sicurezza della filiale. Gli uomini hanno prima minacciato i dipendenti, prelevando dalle casse circa 1500 euro, e poi hanno chiesto al direttore di aprire la cassaforte. Al tentennamento da parte di quest’ultimo, uno dei rapinatori l’ha colpito con il calcio della pistola.

All’esterno della filiale la scena è stata però notata da un passante che ha subito allertato le forze dell’ordine. I Carabinieri di Somma Vesuviana sono giunti sul posto in pochi minuti, quando ancora i tre rapinatori si trovavano all’interno della banca. Le forze dell’ordine hanno atteso l’uscita dei tre malviventi e li hanno arrestati. In manette sono finiti Benito Maisto, 30 anni, Pasquale Napolitano di 33 ed il 29enne Domenico Marano. I tre sono tutti di Giugliano.

Al controllo delle forze dell’ordine, la pistola usata dai tre è risultata essere un’arma giocattolo. I rapinatori sono stati tutti accompagnati dai Carabinieri al carcere di Poggioreale dove sono tutt’ora trattenuti ed accusati di rapina.