Terra dei Fuochi, scende in campo il Codacons. Chiesti 10mila euro per ogni cittadino

Terra dei Fuochi, scende in campo il Codacons. Chiesti 10mila euro per ogni cittadino

L’associazione dei Consumatori ha annunciato un’azione legale contro Regione e Ministero. Manca però l’appoggio della politica HINTERLAND – 10mila euro per tutti


L’associazione dei Consumatori ha annunciato un’azione legale contro Regione e Ministero. Manca però l’appoggio della politica

HINTERLAND – 10mila euro per tutti i residenti della Terra dei Fuochi a titolo di risarcimento per i danni ambientali e individuali subiti nel corso degli ultimi trent’anni. Ad annunciarlo il Codacons. L’associazione dei consumatori infatti ha scelto di costituirsi parte civile. Lo hanno comunicato nel corso di una conferenza stampa tenuta stamattina a Marigliano i responsabili dell’ente.

L’azione del Codacons si svilupperà in due direzioni. Da un lato una class action promossa dinnanzi al Tar. Sul banco degli imputati Regione Campania, Arpac, Ministero dell’Ambiente e della Salute e Asl locali. Richiesta: 10mila euro di risarcimento per tutte le famiglie residenti nelle zone interessate dallo scandalo dei rifiuti tossici. Dall’altro lato, la costituzione come parte offesa nei procedimenti penali in cui sono coinvolti i responsabili del disastro ambientale.

“Nessun referente politico ci ha appoggiato fin qui, ma noi non ci scoraggiamo e andiamo dritti per la nostra strada”, ha commentato il Dottor Marchetti, responsabile regionale del Codacons. L’iniziativa infatti avrebbe incontrato il silenzio interlocutorio dei partiti e dei politici, ma ciò non ha impedito all’associazione dei consumatori di intraprendere la strada legale per ottenere giustizia.

Sul sito online del Codacons è possibile scaricare il modulo di preiscrizione alle due azioni intentate in difesa della Terra dei Fuochi e dei suoi abitanti.