Rivolta Tares, Comune sotto assedio: sospesa la prima rata. Istituito tavolo di lavoro tra commissari e cittadini

Rivolta Tares, Comune sotto assedio: sospesa la prima rata. Istituito tavolo di lavoro tra commissari e cittadini

Rinviato il pagamento della parte spettante al Comune, ecco la foto del verbale. Spunta l’ipotesi del catasto elettrico contro l’evasione.  GIUGLIANO – La


Rinviato il pagamento della parte spettante al Comune, ecco la foto del verbale. Spunta l’ipotesi del catasto elettrico contro l’evasione. 

GIUGLIANO – La protesta di stamattina riscuote il suo primo successo: la notizia è che verrà sospeso il pagamento della prima rata della Tares. La quota sospesa è quella spettante al Comune, mentre la quota spettante allo Stato andrà versata entro il 24 gennaio così come previsto per legge (attraverso una rimodulazione del tributo con modello F24). Per i cittadini che hanno già pagato l’intera somma, invece, è verosimile ipotizzare un conguaglio finale sull’importo totale del tributo.

La vera novità, però, insieme alla sospensione della rata, è l’istituzione di un tavolo permanente composto da 5 cittadini delegati e dai 3 commissari che avrà il compito di esaminare la possibilità di riportare l’importo della tassa in linea con i parametri medi nazionali nonché di introdurre eventuali agevolazioni per le categorie di cittadini protette. Spunta infine l’ ipotesi di contrastare l’evasione della tassa sui rifiuti con un sistema di catasto elettronico.

Ecco il verbale:

verbale
CLICCA PER INGRANDIRE

LEGGI ANCHE: