Blitz dei carabinieri, arrestato per estorsione e usura un dipendente del Comune di Marano

Blitz dei carabinieri, arrestato per estorsione e usura un dipendente del Comune di Marano

L’uomo era in servizio da qualche anno presso l’ufficio Tributi dell’Ente. Il Comune ha già richiesto tutta la documentazione necessaria alla procura


L’uomo era in servizio da qualche anno presso l’ufficio Tributi dell’Ente. Il Comune ha già richiesto tutta la documentazione necessaria alla procura di Napoli 

MARANO. Domenico Turco, l’uomo arrestato ieri sera a Qualiano per estorsione e usura, è un dipendente del Comune di Marano. L’uomo, di 55 anni e in servizio presso l’ufficio Tributi dell’Ente, è stato arrestato dai militari dell’Arma fuori un bar di via Corigliano. Subito dopo è scattata la perquisizione nella sua abitazione, dove i carabinieri hanno trovato 5 mila euro in contanti, provenienti dalla sua attività illecita.

Secondo la ricostruzione dei carabinieri di Qualiano, Turco, in seguito a un prestito di 35 mila euro concesso nel 2009, aveva ricevuto in questi anni ben 90 mila euro. Nonostante questo il 55 enne continuava a minacciare la sua vittima, chiedendo altri 40 mila euro. L’uomo attualmente è agli arresti domiciliari.

Intanto il presidente della commissione disciplinare dell’Ente, il dirigente Luigi De Biase, stamani ha chiesto alla procura di Napoli la documentazione dell’avvenuto arresto. Il Comune ha appreso, infatti, la notizia unicamente dagli organi di stampa e, fino a poche ore fa, non era ancora arrivata la documentazione necessaria per prendere gli adeguati provvedimenti disciplinari.