Blitz nella notte a Secondigliano, arrestato il latitante Giuseppe Macor

Blitz nella notte a Secondigliano, arrestato il latitante Giuseppe Macor

L’uomo era ritenuto esponente di spicco del clan Misso. A stanarlo dal suo nascondiglio i carabinieri del nucleo investigativo di Castello di


L’uomo era ritenuto esponente di spicco del clan Misso. A stanarlo dal suo nascondiglio i carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna con il supporto dei Ros

 

SECONDIGLIANO – È stato catturato questa notte, nel corso di un blitz compiuto in un appartamento nel quartiere di Secondigliano, il latitante Giuseppe Macor, 68enne residente a Melito sulla circumvallazione esterna.

L’uomo, considerato esponente di spicco del clan camorristico dei “Misso”, si era dato alla fuga da circa un anno per sottrarsi ad un provvedimento definitivo di condanna a 13 anni di reclusione. Una condanna inflitta per aver diretto e promosso un traffico internazionale di stupefacenti insieme ad altri 60 indagati, tra i quali alcuni elementi di rilievo della cosca.

Nel suo nascondiglio di Secondigliano, Macor è stato individuato ed ammanettato dai carabinieri del nucleo investigativo di Castello di Cisterna, con il supporto di colleghi del Ros, che hanno preso parte all’operazione. Dopo le formalità di rito in caserma, l’arrestato è stato condotto nel carcere di Secondigliano.