Clan Bosti-Contini, scarcerata la moglie di Ciccio ‘e Carlantonio

Clan Bosti-Contini, scarcerata la moglie di Ciccio ‘e Carlantonio

NAPOLI – Dopo il blitz di venti giorni fa ai danni del clan Bosti-Contini che avevano portato a diversi provvedimenti cautelari e


NAPOLI – Dopo il blitz di venti giorni fa ai danni del clan Bosti-Contini che avevano portato a diversi provvedimenti cautelari e al sequestro di beni per oltre 250 milioni di euro tra Napoli, Roma e Toscana, arrivano le prime scarcerazioni.

Il Tribunale dei Riesame di Napoli ha infatti disposto che Rita Aieta, moglie del boss Patrizio Bossi e Anna Aieta, consorte di Francesco Mallardo, esponente dell’omonimo clan, tornassero in libertà.

Le due donne, difese dai penalisti Mauro Valentino e Gianpaolo Schettino, erano state arrestate con l’accusa di aver avuto un ruolo di primaria importanza nel comando del quartiere napoletano Vasto-Arenaccia ed in altre aree della città.

La scarcerazione delle due sorelle Aieta, fa seguito a quella già avvenuta del figlio del boss Patrizio Bosti, Ettore, anche lui esponente di spicco del clan.