Giugliano pronta a scendere in piazza contro il “caro Tares”. I comitati ai Commissari: «Trasparenza ambientale o venerdì tutti sotto al Comune»

Giugliano pronta a scendere in piazza contro il “caro Tares”. I comitati ai Commissari: «Trasparenza ambientale o venerdì tutti sotto al Comune»

Protocollato un documento con nove richieste ai Commissari.   I comitati: «Basta parole, vogliamo i fatti»   «Operazione trasparenza ambientale». È questa la


Protocollato un documento con nove richieste ai Commissari.   I comitati: «Basta parole, vogliamo i fatti»

 

«Operazione trasparenza ambientale». È questa la richiesta protocollata ai Commissari prefettizi dal Comitato No Inceneritore Giugliano e dagli altri comitati cittadini. Dopo le mobilitazioni delle ultime settimane ed il corteo di sabato scorso che ha riversato in strada un migliaio di giuglianesi, la battaglia contro il “caro Tares” ed in favore di un efficiente sevizio di raccolta differenziata prosegue senza sosta.

I comitati ambientalisti si dicono pronti ad una nuova manifestazione di piazza se non dovesse arrivare alcuna risposta pubblica alle richieste avanzate. «Venerdì 14 febbraio, dalle ore 10, tutti sotto al Comune. Basta parole, vogliamo i fatti». Nei prossimi giorni un altro presidio potrebbe dunque scuotere Giugliano. La voce della protesta si sta già diffondendo attraverso i social network.

LEGGI IL DOCUMENTO PROTOCOLLATO AL COMUNE DAI COMITATI CITTADINI: richieste sulla trasparenza ambientale