Giugliano, tredici milioni di euro per riqualificare la zona Asi

Giugliano, tredici milioni di euro per riqualificare la zona Asi

Complessivamente saranno investiti 65 milioni di euro per il recupero delle aree industriali della provincia di Napoli   GIUGLIANO – Riqualificazione in


Complessivamente saranno investiti 65 milioni di euro per il recupero delle aree industriali della provincia di Napoli

 

GIUGLIANO – Riqualificazione in vista per la zona Asi di Giugliano. Tredici milioni di euro saranno infatti investiti nei prossimi mesi per il recupero ambientale ed il potenziamento delle infrastrutture dell’agglomerato di Giugliano-Qualiano. Si tratta di uno degli otto progetti di riqualificazione industriale programmati dal Consorzio Asi della provincia di Napoli. Gli interventi interessano anche Nola, Acerra, Caivano e Pomigliano, per uno stanziamento complessivo di 65 milioni di euro.

Le opere previste dalla delibera di accelerazione della spesa voluta dal presidente della Regione Campania Stefano Caldoro saranno completate entro la fine del 2015. L’obiettivo è quello di recuperare le aree industriali provinciali con lavori di riqualificazione della viabilità, di potenziamento delle infrastrutture, di rafforzamento della sicurezza e della tutela dell’ambiente, mediante la rimozione dei rifiuti abbandonati sul territorio e la riqualificazione del verde per la riduzione dell’impatto ambientale, puntando a rendere vivibili gli insediamenti produttivi ed industriali della provincia di Napoli agli utenti ed agli abitanti dei comuni interessati.

Per quanto concerne la zona industriale giuglianese, spesso nel mirino dei vandali, parte dei fondi sarebbe stata prevista anche per la realizzazione della recinzione, in realtà già predisposta. Si parla infatti di «regolamentare l’ingresso e l’uscita sia dei lavoratori che dei visitatori tramite varchi di accesso, con l’obiettivo di garantire una sicurezza maggiore per gli utenti e la tutela degli investimenti dei privati sul territorio».

«Grazie al supporto tecnico-amministrativo del Consorzio ASI di Napoli ed alla volontà del presidente Caldoro, l’assessorato alle Attività Produttive sarà in grado di fornire le giuste risposte agli imprenditori che vogliono continuare a fare impresa sul territorio, uniformando la qualità di vita degli agglomerati industriali allo standard nazionale, e garantendo alla Campania una nuova capacità di attrarre investimenti sul territorio», dichiara l’assessore alle Attività Produttive della Regione Campania, Fulvio Martusciello.

Anche il presidente della Regione Stefano Caldoro parla di «Interventi mirati per sostenere le imprese. Lo facciamo a Napoli e nell’intera Regione. Con l’accelerazione della spesa sosteniamo il sistema produttivo e gli Enti locali. Risorse vere, provvedimenti per lo sviluppo e la crescita».