Lsu, trovato l’accordo: 20 milioni di euro per prorogare di un mese i contratti di lavoro

Lsu, trovato l’accordo: 20 milioni di euro per prorogare di un mese i contratti di lavoro

Trovata la copertura finanziaria. Decisivi i confronti delle ultime ore con il Ministro dell’Istruzione Carrozza   NAPOLI – Trovata la copertura finanziaria


Trovata la copertura finanziaria. Decisivi i confronti delle ultime ore con il Ministro dell’Istruzione Carrozza

 

NAPOLI – Trovata la copertura finanziaria per i 24mila lavoratori socialmente utili italiani, tra cui 5.700 campani. Il Ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza e le delegazioni a lavoro nelle riunioni di queste ore hanno trovato una soluzione per garantire il mantenimento dei posti di lavoro almeno per un altro mese.

Prorogati infatti i contratti per 30 giorni grazie ad un investimento di spesa pari a 20 milioni di euro. L’emendamento verrà presentato al Senato ed è stato sottoscritto da numerosi parlamentari.

Si sblocca dunque una situazione che ha paralizzato per due giorni le scuole di Napoli e provincia con le occupazioni di decine e decine di istituti da parte dei lavoratori Lsu. Le attività didattiche potrebbero dunque riprendere già domani il regolare svolgimento. I sindacati però non si sbilanciano e fanno sapere di essere ancora in riunione. Attendono, in ogni caso, che il decreto sulla proroga sia consegnato ufficialmente.

Per il rappresentate del sindacato Cisl Luigi Brancaccio «quello compiuto oggi è senza dubbio un passo importante, tenendo anzitutto presente che il Governo Letta si è dimesso soltanto pochi giorni fa e Matteo Renzi non è ancora divenuto il nuovo Presidente del Consiglio.

Siamo fiduciosi che le Istituzioni, il nuovo Governo in primis, facciano la propria parte per risolvere definitivamente la questione degli ex Lsu. I segnali arrivati sono comunque positivi. Ora attendiamo che l’emendamento passi al vaglio della Camera e del Senato».

Appresa la notizia, alcuni ex lavoratori socialmente utili che avevano occupato diversi edifici scolastici, a Melito come a Casandrino, Grumo Nevano o S.Antimo hanno deciso, almeno momentaneamente, di interrompere lo sciopero permanente che aveva portato molti Lsu a passare la notte nei vari istituti e tornare così a casa in attesa di ulteriori sviluppi.