Marano, maxi-sequestro ai fratelli Mastronimico. Sotto chiave beni per 40 milioni di euro

Marano, maxi-sequestro ai fratelli Mastronimico. Sotto chiave beni per 40 milioni di euro

Misure di sequestro preventivo emesse nei confronti di 22 intestatari di beni riconducibili ai due imprenditori. Fra le proprietà sequestrate terreni agricoli


Misure di sequestro preventivo emesse nei confronti di 22 intestatari di beni riconducibili ai due imprenditori. Fra le proprietà sequestrate terreni agricoli e appartamenti

 

MARANO – Maxi-operazione di sequestro condotta ieri dai Carabinieri del Reparto Operativo di Caserta. Nell’occhio del ciclone i Fratelli Pasquale e Giuseppe Mastronimico, titolari di un’impresa edile affidataria tra l’altro dei lavori di ampliamento del cimitero di Via Vallesana.

I due fratelli sono ritenuti vicini alla fazione Iovine del Clan dei Casalesi. I beni finiti sotto chiave hanno un valore complessivo di circa 40 milioni di euro. Il decreto di sequestro preventivo è stato notificato dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere nei confronti di 22 persone intestatarie di beni riconducibili ai due imprenditori maranesi.

I beni sequestrati sono 102 terreni agricoli, 20 aree urbane, 78 appartamenti, 13 imprese tra edili e immobiliari, 16 depositi industriali, 2 fabbricati rurali, 84 autorimesse, 25 veicoli, 59 rapporti di carattere bancario.