Melito, il Pd: confronto con i cittadini sull’ Urbanistica

Melito, il Pd: confronto con i cittadini sull’ Urbanistica

Il capogruppo in consiglio Stefano Rostan: «non siamo per la cementificazione a tutti i costi» MELITO – Nell’ultimo consiglio comunale e nelle


Il capogruppo in consiglio Stefano Rostan: «non siamo per la cementificazione a tutti i costi»

MELITO – Nell’ultimo consiglio comunale e nelle ore immediatamente successive ha tenuto banco la questione urbanistica.

 La serie di provvedimenti al vaglio del civico consesso, che prevedeva anzitutto la revoca della vecchia delibera 90/07 (con gli adeguamenti dello strumento legislativo in base alle nuove direttive nazionali e regionali) e l’approvazione delle nuove linee d’indirizzo, riguardanti anche la futura redazione del Puc, è stato oggetto di rinvio da parte dell’assise.

 A chiedere fortemente un ulteriore approfondimento dei nuovi indirizzi urbanistici, è stato il Partito Democratico, che già dai giorni precedenti il consiglio comunale aveva deciso per la richiesta di rinvio.

A consiglio finito però, il gruppo consiliare e i militanti democratici, hanno dato vita ad un confronto sul tema, che, secondo parte dell’opposizione, presupponeva una distanza all’interno del Partito Democratico.

«Il Pd è compatto. Non c’è in atto nessuna spaccatura. Il nostro è un partito nel quale si discute e ci si confronta» ci tiene a chiarire il capogruppo in consiglio Stefano Rostan.

«A Melito bisogna sdoganare la questione urbanistica – prosegue – da diversi anni assistiamo ad un imbarazzante immobilismo. Abbiamo chiesto il rinvio proprio per studiare meglio le linee programmatiche che più siano adatte per la città. Riteniamo che il Puc sia alla base della buona amministrazione e quindi vogliamo approfondire la questione.

A breve – conclude Rostan – organizzeremo degli incontri con la cittadinanza per meglio capire il da farsi. Noi non siamo per la cementificazione a tutti i costi».