Parco Rea, parte il bando per l’affidamento. Diventerà un centro sportivo

Parco Rea, parte il bando per l’affidamento. Diventerà un centro sportivo

La struttura confiscata alla camorra nel 2004 sarà data in concessione per 6 anni. Possono presentare istanza tutte le associazioni e le


La struttura confiscata alla camorra nel 2004 sarà data in concessione per 6 anni. Possono presentare istanza tutte le associazioni e le società sportive dilettantistiche

 

GIUGLIANO – Diventerà un centro sportivo polifunzionale il Parco Rea, la villa di circa 1700 metri quadri sita in Via San Francesco a Patria, fra Giugliano e Qualiano. Il bene confiscato alla camorra nel 2004 sarà affidato a titolo gratuito ad un’associazione con finalità sportive o a una società sportiva dilettantistica che sia riconosciuta dal CONI o da enti equivalenti.

A darne notizia lo stesso Comune di Giugliano, che sul sito ufficiale ha pubblicato il bando per la concessione dell’immobile a seguito della determina dirigenziale numero 20 dello scorso 21 gennaio. Le istanze di concessione dovranno essere presentate entro il 21 febbraio di quest’anno all’Ufficio Protocollo del Comune. L’affidamento della struttura avrà durata di 6 anni.

Nel 2009 parte della struttura confiscata alla criminalità organizzata fu affidata alla fondazione “Il girasole” per attività di sostegno ai diversamenti abili ed è stata utilizzata anche come centro di accoglienza per donne in difficoltà e minori. Oltre ad assolvere ad una funzione più spiccatamente “sociale”, il Parco Rea ospiterà dunque un centro polivalente e sarà destinato allo svolgimento di attività sportive.

ECCO IL BANDO:

BANDO PARCO REA