Qualiano, strade in dissesto. La minoranza diffida il Sindaco

Qualiano, strade in dissesto. La minoranza diffida il Sindaco

I consiglieri di opposizione sottoscrivono un documento di denuncia: “In pericolo l’incolumità pubblica”. Diffidato anche Il dirigente Costantino e il Comandante dei


I consiglieri di opposizione sottoscrivono un documento di denuncia: “In pericolo l’incolumità pubblica”. Diffidato anche Il dirigente Costantino e il Comandante dei Vigili Urbani

 

QUALIANO – Scoppia la guerra fra maggioranza e opposizione. I consiglieri di minoranza sottoscrivono una lettera di diffida indirizzata al sindaco Ludovico De Luca, al dirigente del settore ai Lavori Pubblici, Salvatore Costantino, e al comandante dei Vigili Urbani, Angelo D’ Onofrio. Pomo della discordia: le condizioni delle strade qualianesi.

Nella lettera i sei mittenti (Salvatore Onofaro, Palma Giovanni, Cacciapuoti Giulio, Di Domenico Domenico, Licciardiello Santolo e Apostoli Salvatore), denunciano la situazione di grave dissesto nella quale da giorni, a causa delle incessanti piogge e della continua omissione nella programmazione di interventi di manutenzione da parte del comune, riversano gran parte delle arterie comunali, sia quelle del centro abitato che periferiche. Nel documento i consiglieri segnalano la presenza di numerose buche lungo le corsie percorse dagli automobilisti. Gli utenti della strada sempre più frequentemente riportano danni che necessariamente dovranno essere risarciti dall’Ente con ulteriori costi a carico del Comune. 

comune qualianoI sei consiglieri si soffermano poi sulle pessime condizioni di via Ripuaria, sottolineando che è stata “inspiegabilmente” acquisita al demanio comunale, anch’essa con un manto stradale ricoperto da voragini che rappresentano un attentato alla vita dei tanti automobilisti che quotidianamente la percorrono. In merito a questa strada il consigliere Giovanni Palma aggiunge: “Il tar ha definito via Ripuaria una strada provinciale ma il sindaco, ignorando ciò, ha stipulato un accordo di programma con cui l’ha assimilata al Comune di Qualiano, contro ogni logica, senza che avesse competenze ed autorità per poterlo fare”. Poi conclude: “Sono addirittura stato informato del fatto che il dirigente è all’oscuro di questa iniziativa promossa dal sindaco”.

Il documento si conlude poi con la diffida formale dei consiglieri comunali con cui si chiede d’intervenire immediatamente al fine di mettere in sicurezza le strade cittadine interessate dal dissesto ed aggiungono che in caso contrario saranno costretti ad adire altre sedi per la migliore tutela dell’incolumità pubblica.