Qualiano, strutture fatiscenti e furti. Studenti del Cartesio e del Marconi in protesta

Qualiano, strutture fatiscenti e furti. Studenti del Cartesio e del Marconi in protesta

Svolta un’assemblea in sala consiliare per ribadire l’inadeguatezza negli edifici scolastici QUALIANO – Ragazzi in strada per il diritto allo studio. Stamane


Svolta un’assemblea in sala consiliare per ribadire l’inadeguatezza negli edifici scolastici

QUALIANO – Ragazzi in strada per il diritto allo studio. Stamane il Liceo Cartesio e il Marconi hanno sfilato per le vie della città chiedendo strutture degne, suppellettili scolastiche integre e difesa dai furti per le attrezzature tecnologiche. Circa 200 ragazzi si sono dati appuntamento alle 8 e mezza fuori all’istituto scientifico e hanno indetto un corteo cittadino che ha attraversato Piazza Kennedy. Sono stati creati diversi disagi al traffico in modo da rendere partecipe ai propri disagi la maggior parte della popolazione.

Alle nove l’approdo al Municipio con l’arrivo degli studenti del Marconi. Anche in Piazza del Popolo sono state comunicate le difficoltà attraverso il megafono. Rifiutata la proposta dell’amministrazione di far salire una delegazione a colloquio. Mezz’ora dopo i ragazzi hanno preso posto nella sala consiliare per poter far esporre ad ogni manifestante le proprie problematiche. Presenti il sindaco Ludovico De Luca e dall’assessore all’istruzione Valentina Biancaccio.

Le due cariche hanno specificato che la competenza sugli istituti superiori è della Provincia. «Basta con i contentini. Vogliamo che il Comune sia al nostro fianco in questa battaglia. Deve essere il nostro tramite per una ottenere una riunione provinciale in cui partecipino studenti, docenti e genitori» ha affermato Vincenzo Petrecca rappresentante degli alunni del Cartesio.

 

Fonte Foto: Studenti del Cartesio