Spari contro calciatore del Giugliano, la società vicina a Emanuele Rapicano

Spari contro calciatore del Giugliano, la società vicina a Emanuele Rapicano

Il giovane centrocampista è stato raggiunto da un proiettile all’anca dopo aver reagito a una rapina. Arrivano per lui le parole di


Il giovane centrocampista è stato raggiunto da un proiettile all’anca dopo aver reagito a una rapina. Arrivano per lui le parole di incoraggiamento della società del Presidente Sestile

 

GIUGLIANO –  Emanuele Rapicano, intorno alle 2.30 di venerdì, secondo il racconto dello stesso calciatore, mentre era alla guida della sua Smart for Two, è stato avvicinato da due persone a bordo di uno scooter con volti coperti dai caschi, mentre era nei pressi di una tabaccheria in via Concenzio Muzii. Uno dei due, armato di pistola, gli avrebbe intimato di consegnare l’orologio; al suo diniego, dalla pistola è partito un colpo che lo ha raggiunto all’anca sinistra.

Rapicano anche se ferito, era riuscito a tornare a casa dal padre che lo aveva poi accompagnato all’ospedale Villa Betania di Ponticelli dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico all’anca per la rimozione del proiettile. Purtroppo sussiste il pericolo che il giovane debba terminare qui la sua carriera di calciatore. Per capire meglio la situazione saranno decisivi i prossimi giorni.

Dal profilo Facebook ufficiale dall’ASD Giugliano, per il giovane centrocampista gialloblu, arrivano le parole di incoraggiamento da parte della società del Presidente Sestile: “Il tuo posto è qui su quel prato verde e noi tutti tifiamo per te… FORZA MANU SIAMO TUTTI CON TE……”. 

Tanti gli attestati di stima per il centrocampista anche da da parte dei suoi tifosi che, sui forum e sui social network, hanno in tanti dedicato un pensiero per Emanuele. La speranza più grande della dirigenza e dei supporters gialloblu, è quella di vedere ritornare in campo il giovane centrocampista.