Terra dei Fuochi, l’esercito si addestra per l’intervento. Militarizzazione ad un passo

Terra dei Fuochi, l’esercito si addestra per l’intervento. Militarizzazione ad un passo

Le forze armate stanno conducendo l’esercitazione “Rescue bugle”. Si attende il placet del Governo SALERNO – L’esercito italiano sta simulando gli interventi


rescue bugle addestramento terra dei fuochi

Le forze armate stanno conducendo l’esercitazione “Rescue bugle”. Si attende il placet del Governo

SALERNO – L’esercito italiano sta simulando gli interventi per l’arrivo nella Terra dei Fuochi, nel campo di Persano. In queste ore è partito l’addestramento “Rescue bugle” della brigata dei “bersaglieri di Garibalidi”. Le forze armate stanno esercitandosi nel contrasto agli incendi e agli sversamenti abusivi. Gli obiettivi saranno le città e le province di Napoli e Caserta. Saranno coinvolte anche altre unità militari dall’alta specializzazione, dotate di apparecchiature che rilevano le zone in cui si stanno verificando i roghi.

Per facilitare l’azione di controllo costante e d’intervento tempestivo, saranno poi coadiuvati da altri militari addestrati nella lotta agli agenti batteriologici, chimici e nucleari (nucleo Nbc). La tecnologia avanzata, unita alle competenze dei militari specializzati, rappresenterà un ottimo punto di partenza per intervenire nella Terra dei Fuochi. I cosidetti “uomini invisibili” si eserciteranno su uno dei territori più vasti ed impervi di appartenenza della forza armata. Ricordiamo che l’uso dell’esercito per il controllo e la bonifica di tali territori è previsto dalla recente legge sulla Terra dei fuochi, dello scorso 5 febbraio. Punto di partenza per la tutela ed il risanamento di un territorio per decenni martoriato.