Calvizzano in lutto, è morto questa mattina l’assessore alle Politiche sociali Cristofaro Agliata

Calvizzano in lutto, è morto questa mattina l’assessore alle Politiche sociali Cristofaro Agliata

Il decesso all’ospedale di Grottaminarda per complicazioni seguite ad un intervento chirurgico. Il sindaco Salatiello: «Era un alleato fedele e leale». Cordoglio


Il decesso all’ospedale di Grottaminarda per complicazioni seguite ad un intervento chirurgico. Il sindaco Salatiello: «Era un alleato fedele e leale». Cordoglio della redazione del MeridianoNews

CALVIZZANO – Un improvviso lutto ha scosso Calvizzano nelle ultime ore. È morto nella notte l’assessore alle Politiche sociali Cristofaro Agliata. Il decesso è avvenuto all’ospedale di Grottaminarda. Si era fatto ricoverare per un intervento di routine,  ma qualcosa è andato storto e dopo un decorso post operatorio difficile, l’assessore Cristofaro Agliata si è spento intorno alle 6.20 di questa mattina.

La notizia è stata commentata dal sindaco della città Giuseppe Salatiello: «Ho condiviso con lui 20 anni di vita politica. Era un alleato fedele e leale». Agliata aveva scelto la clinica Santa Rita di Avellino per operarsi. Ma dopo l’intervento qualcosa non è andato come doveva. La clinica non è dotata di sala di rianimazione, quindi alle 4 di questa notte, Agliata è stato trasportato di urgenza presso l’ospedale di Grottaminarda, in provincia di Avellino e poco più di due ore dopo è stato dichiarato il decesso per “arresto cardiaco”, in seguito ad un embolo. La città è sotto shock. Il sindaco ha annunciato la volontà di allestire una camera ardente al Comune. Intanto, la famiglia di Agliata ha sporto denuncia per fare luce su quanto accaduto al prorio caro questa notte.

Agliata si è avvicinato alla politica molto presto. Dapprima segretario dei giovani socialisti e segretario della sezione locale dei socialisti ai tempi di Craxi, è stato legato in seguito all’Udc, ma si considerava berlusconiano. Fedelissimo dell’attuale primo cittadino Giuseppe Salatiello, è stato sempre eletto nel consiglio comunale a partire dal 1993, ad eccezione del 2003, quando è risultato il primo dei non eletti proprio nella lista a sostegno di Salatiello. Molto noto in città anche il suo impegno sociale.

L’assessore Agliata, dipendente inoltre della Banca Nazionale del Lavoro, lascia la moglie e due figli. A loro va il cordoglio di tutta la redazione del MeridianoNews, che serba il ricordo della disponibilità e della cordialità dimostrata sempre da Cristofaro Agliata nel suo rapportarsi ai giornalisti.