Crisi Villaricca, Gaudieri tenta di far restare Maisto in maggioranza. Tre le possibilità

Crisi Villaricca, Gaudieri tenta di far restare Maisto in maggioranza. Tre le possibilità

Il capogruppo di Uniti e Solidali aspira alla Presidenza del Consiglio o ad un assessorato VILLARICCA – Ormai il rebus è diventato


Il capogruppo di Uniti e Solidali aspira alla Presidenza del Consiglio o ad un assessorato

VILLARICCA – Ormai il rebus è diventato inesplicabile. Per andare oltre la crisi politica bisogna risolvere la “questione Maisto”. Il consigliere comunale eletto con la maggioranza in quota Uniti e Solidali deve prendere una decisione sul suo futuro amministrativo. Dalle voci di palazzo il giovane politico chiederebbe un maggior peso politico. Sono tre ormai le soluzioni possibili in mano al sindaco Gaudieri in merito alla gestione di Francesco Maisto.

La prima riguarderebbe la concessione della Presidenza del Consiglio Comunale immediatamente o nel 2015. La seconda verte attorno alla cessione di un assessorato del gruppo Mastrantuono alla lista Uniti e Solidali. E infine la creazione di un consigliere delegato che gestisca finanza e bilancio. Se queste ipotesi non venissero prese in considerazione da Maisto, potrebbe passare alla minoranza. Il dubbio rimane anche sul suo compagno di gruppo consiliare Antonio Cacciapuoti che sarebbe pronto a fare il salto. Nell’ipotesi di un doppio abbandono si configurerebbe una maggioranza a 9 elementi contro un’opposizione a 7. In questo caso la grande sconfitta sarà soprattutto per Gaudieri, da sempre intenzionato a non perdere alcun consigliere per strada.