False borse Gucci, Burberry e Louis Vuitton vendute a Padova e prodotte a Villaricca

False borse Gucci, Burberry e Louis Vuitton vendute a Padova e prodotte a Villaricca

L’indagine della Procura è stata innescata a causa dell’alta qualità della merce contraffatta VILLARICCA – Maxi operazione anticontraffazione di marche griffate partita


L’indagine della Procura è stata innescata a causa dell’alta qualità della merce contraffatta

VILLARICCA – Maxi operazione anticontraffazione di marche griffate partita da una perquisizione di un ambulante senegalese a Padova. La Procura del capoluogo veneto, coadiuvata dalla Guardia di Finanza, ha scoperto a Villaricca, un laboratorio con un ingente quantità di stoffa Gucci, pellame Burberry e manufatti  Louis Vuitton.

Nella struttura venivano assemblate borse e portafogli di una qualità superiore rispetto al mercato. Seguendo le tracce dei pagamenti su Poste Pay sono stati riscontrati traffici di denaro rilevanti che da Padova arrivavano a Villaricca. L’illecito è chiaro: la produzione avviene senza il permesso dei marchi. Nel comune napoletano, le fiamme gialle hanno trovato altro materiale per la contraffazione di borse, come timbri, punzoni, rotoli di stoffa.

Sono 17 le persone iscritte nel registro degli indagati, 7 napoletani e 10 senegalesi. Sembra che ad innescare la vicenda sia stata la qualità “alta” degli oggetti. Da questo dato, gli inquirenti hanno attraversato tutto lo stivale e hanno scoperto la centrale del falso di Villaricca.