Giugliano, va in scena “La tammorra dei briganti” : gli eventi che richiamano la storia

Giugliano, va in scena “La tammorra dei briganti” : gli eventi che richiamano la storia

Appuntamento sabato 5 aprile e domenica 6 nel centro storico. Canti, tammurriate e carri allegorici lungo le strade principali della città. Spazio


Appuntamento sabato 5 aprile e domenica 6 nel centro storico. Canti, tammurriate e carri allegorici lungo le strade principali della città. Spazio anche al cibo con la sagra dei prodotti tipici giuglianesi

GIUGLIANO – Weekend all’insegna della storia, a Giugliano. Sabato 5 aprile dalle 16 alle 22:30 e domenica 6 aprile dalle 9:30 alle 13:30 nel centro storico di Giugliano andrà in scena “LA TAMMORRA DEI BRIGANTI” grazie ad alcune associazioni del territorio quali l’Aicast, Liberal, le paranze della tammurriata giuglianese, Illimitarte e La terra dei gigli.

L’evento prevede una sfilata di cavalli con costumi e carrette dell’epoca, musicisti di strada che eseguiranno canti popolari ed artisti esperti nel ballo della tammurriata giuglianese ed altri balli tipici del Sud. Quella giuglianese non ha perso molto del suo carattere originale e si distingue dagli altri tipi di tammurriate per il ritmo frenetico. Affonda le sue radici nelle danze greche e campane, le movenze ricordano i gesti dei contadini nelle azioni più banali e quotidiane: è un rito propiziatorio con cui ci si voleva ingraziare la madre terra e le divinità.

Durante i due giorni sarà presentato anche il libro Commemorazione di “Filomena Pennacchio”, la più nota brigantessa del periodo postunitario, che più che accompagnare il suo uomo nelle guerriglie si schierò in prima persona compiendo razzie e azioni crudeli. La sagra si svolgerà in più punti del centro: prodotti tipici giuglianesi, pancetta e fave, pasta e fagioli, mela annurca. E se tutto è innaffiato da un buon vino paesano, la presenza dei cittadini è assicurata.

Entusiasti i negozianti del centro storico ben disposti a mettere al collo un fazzoletto rosso in segno di partecipazione all’evento. Le zone interessate (piazza Annunziata, Corso Campano, Piazza Municipio, piazza Matteotti, via Roma, piazza Gramsci) saranno chiuse al traffico durante i due giorni di festa.