Giugliano, violenza all’ospedale. Muore un degente e scoppia la rissa

Giugliano, violenza all’ospedale. Muore un degente e scoppia la rissa

Aggrediti verbalmente infermieri e medici. Uno dei parenti colpisce con un pugno un altro familiare. Intervengono i Carabinieri   GIUGLIANO – Muore


Aggrediti verbalmente infermieri e medici. Uno dei parenti colpisce con un pugno un altro familiare. Intervengono i Carabinieri

 

GIUGLIANO – Muore un degente al reparto di Rianimazione e scatta la rissa fra i parenti. E’ quanto successo ieri all’ospedale San Giuliano a mezzogiorno, nell’orario delle visite. Secondo la ricostruzione fornita dalla versione cartacea de Il Mattino, i parenti di un paziente ricoverato si erano recati a far visita al proprio caro quando hanno scoperto che questi, un uomo di 43 anni, era morto poco prima.

A quel punto i familiari del deceduto hanno cominciato a inveire contro i medici e gli infermieri per non averli avvertiti in tempo del decesso. Da lì è nato un parapiglia. Uno dei parenti, preso dalla rabbia, ha lanciato un pugno contro una porta colpendo però un altro familiare. Per sedare la rissa che ne è seguita sono dovuti intervenire i Carabinieri, allertati dalle guardie giurate presenti sul posto.

Gli episodi di violenza all’ospedale San Giuliano si moltiplicano da mesi. Numerosi sono i medici e gli infermieri, soprattutto del Pronto Soccorso, che denunciano aggressioni verbali e fisiche. Una situazione vicina al caos che l’amministrazione cerca di tamponare potenziando i controlli. A quanto pare, però, non ancora sufficienti.