Marano. Rubinetti a secco da due giorni, scuole chiuse: cittadini inferociti

Marano. Rubinetti a secco da due giorni, scuole chiuse: cittadini inferociti

Finisce sotto accusa l’amministrazione comunale, per non aver fornito un’adeguata informazione ai cittadini MARANO. Rubinetti a secco, cittadini inferociti: scoppia la polemica.


Finisce sotto accusa l’amministrazione comunale, per non aver fornito un’adeguata informazione ai cittadini

MARANO. Rubinetti a secco, cittadini inferociti: scoppia la polemica. Il ripristino dell’erogazione idrica, previsto per ieri pomeriggio, è slittato nuovamente alle 12 di oggi. Il motivo? L’improvvisa esplosione di un’altra condotta idrica, che ha provocato lo slittamento dei lavori di riparazione. Ieri sera il primo cittadino, con un’apposita ordinanza sindacale, ha chiuso tutte le scuole della città per motivi igienico- sanitari.

Intanto però è scoppiata la furia dei cittadini, espressa soprattutto sui social network, che accusano l’amministrazione di non aver fornito un’adeguata informazione alla città. A scagliarsi contro l’amministrazione targata Liccardo sono anche le forze politiche dell’opposizione. Particolarmente duro il segretario del Pd, Matteo Morra: «L’interruzione della fornitura idrica di queste ultime ore è l’ennesimo sintomo della sciatteria e del disinteresse dell’amministrazione per questa città. Forse il sindaco, gli assessori e i consiglieri di maggioranza – conclude il segretario del Pd – erano troppo impegnati nella sfilata di carnevale per occuparsi dei cittadini». Se da un lato scoppia la polemica, su Facebook c’è anche chi la prende a ridere facendo partire il toto scommesse su quando ritornerà l’acqua.